Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Bancarelle natalizie a piazza Navona: come volevasi dimostrare

 mosaico piazza navona graduatorieCome avevamo pronosticato, insieme a tanti altri osservatori delle vicende capitoline,  non appena vista l’impostazione del bando,  dopo tre anni di sospensione proprio per le difficoltà legate all’indizione del  bando per l’assegnazione dei posteggi, quest’anno il mercatino della Befana nel cuore della Capitale si farà,  ma  con una pesante continuità: nelle graduatorie finali campeggiano i nomi di sempre, che  adesso  avranno la piazza natalizia  per i prossimi 9 anni.

Certo, con meno bancarelle – come da anni prescritto dalla Soprintendenza – più qualità dei prodotti e più restrizioni sulle tipologie merceologiche, ma, come scrivevamo a settembre,  il vero punto in discussione era se ci sarebbe stato  un reale allargamento  a nuovi operatori, selezionati in base alla qualità dell’offerta, o  se invece Piazza Navona sarebbe stata restituita ai soliti noti,  da decenni  assegnatari  delle postazioni (1).

Un rischio che sarebbe stato ridimensionato  se si fosse scelto di modificare  la denominazione della manifestazione da “fiera”a “festa”  – come di fatto è –,  permettendo così  a vari  soggetti e  non solo agli ambulanti di partecipare al bando,   e sottraendo l’evento all’obbligo di legge di inserire i punteggi per anzianità. Invece, come da tempo aveva fatto notare il blog  Romafaschifo (2),  anche se il bando assegnava  solo 20 punti su 100 al concetto di anzianità,  visto che  il restante 80 era  facilmente raggiungibile da tutti, sarebbero stati     quei 20 punti  ad essere decisivi e a determinare la graduatoria finale . E  infatti così è stato.

Non aggiungiamo altro, per i dettagli basta rileggere l’articolo pubblicato l’11 settembre scorso (1), che si concludeva con una riflessione, col senno di poi assai amara: “la controprova si avrà quando si conosceranno i nomi dei vincitori del bando“.  Il test ha già dato un primo risultato, vedremo cosa succederà rispetto ai controlli promessi sul rispetto dei criteri del bando.

E  se molti  romani inneggeranno al ritorno della festa tradizionale,  noi, insieme a quei (troppo pochi) cittadini che valutano i fatti e non la propaganda, in questa restaurazione  del monopolio delle solite famiglie note (3),   non possiamo che vedere un segnale assai sinistro  per il futuro della città . E ci sembra paradossale  la dichiarazione dell’Assessore al Commercio  Meloni:“Abbiamo puntato a garantire la più ampia competizione tra gli operatori, abbassando la soglia per l’anzianità di servizio, e dando il più ampio spazio ai punteggi per criteri di qualità, per dire basta alla degenerazione di una festa che aveva perso il suo carattere originale”(4).

Amen.

Anna Maria Bianchi Missaglia

Post scriptum del 23 novembre: in un articolo su Roma Today http://www.romatoday.it/politica/piazza-navona-befana-tredicine-polemiche.html l’assessore Meloni risponde alle critiche mossegli da più parti, a cominciare dall’opposizione del PD capitolino e dalla Presidente del Municipio Alfonsi. Nel nostro articolo in calce avevamo già riportato la mozione, poi non approvata, di alcuni consiglieri Pd durante la scorsa consigliatura. E ricordiamo che un anno fa anche il consigliere Coia ( M5S) aveva fatto un intervento in assemblea a favore del mercatino della Befana anche se non c’erano più i tempi  per indire un bando pubblico, ma poi  la maggioranza pentastellata non vi aveva dato seguito.

Per osservazioni e precisazioni: laboratoriocarteinregola@gmail.com

(1) vedi il  nostro post Il bando per il mercatino della Befana a Piazza Navona: un test 11 settembre 2017

(2) da Romafaschifo 9 settembre 2017 Enorme scandalo a Piazza Navona. Regalata ai soliti noti per i prossimi 9 anni

vedi anche l’ articolo del 20 novembre Ecco le graduatorie. Piazza Navona regalata ai Tredicine per 9 anni

(3) Repubblica 20 novembre 2017 Befana a Roma, grazie a bando 5S i Tredicine si riprendono piazza Navona per 9 anni Pubblicate le graduatorie del bando di assegnazione dei banchetti della festa, gara approntata per la prima volta dal Campidoglio. Le postazioni di dolciumi e giocattoli in mano alla famiglia. Il primo municipio: “Favoriti i soliti noti” di LORENZO D’ALBERGO

(4)  (dal sito istituzionale del Comune 20 novembre 2017) Festa Befana piazza Navona, pubblicate le graduatorie per le attività. Inizia il 2 dicembre

Sono state pubblicate sulle pagine del Dipartimento Sviluppo economico, Attività Produttive e Agricoltura e sull’Albo pretorio online le graduatorie finali degli avvisi pubblici per la Festa della Befana di piazza Navona rivolti alle attività commerciali e artigianali, agli spettacoli viaggianti, alla giostra e al teatrino dei burattini.

Rispetto all’edizione precedente, il bando ha previsto una drastica riduzione dei banchi da destinare alla vendita. Si è passati, infatti, da 103 a 48 postazioni, di cui 28 attività commerciali e 20 attività artigianali.

Nello specifico, sono giunte 93 domande per l’assegnazione di posteggi per le attività commerciali e 12 domande per le attività artigianali. A queste vanno aggiunte le domande per le attività senza posteggio e per gli spettacoli viaggianti, ridotti rispetto al passato. Rispettivamente sono giunte 22 e 16 domande. Infine 2 domande per l’allestimento della giostra e 3 per le attività del teatrino dei burattini. Nei prossimi giorni si procederà alla definizione della graduatoria per le 12 postazioni di intrattenimento.

La festa si svolgerà ogni anno dal 1 dicembre al 6 gennaio. Solo per l’edizione di quest’anno l’inizio della festa è previsto il 2 dicembre e, in considerazione dei tempi necessari all’espletamento della gara, i vincitori potranno utilizzare strutture autoportanti, secondo il modello indicato, mentre dalla prossima edizione dovranno allestire a proprie spese il banco-tipo secondo le prescrizioni della Soprintendenza. Gli assegnatari, la cui concessione durerà 9 anni, dovranno, inoltre, sottoscrivere una polizza assicurativa e ripristinare l’area dopo ogni manifestazione. Particolare attenzione è stata riservata alla sicurezza, dopo i recenti accadimenti internazionali. Sta terminando la predisposizione del piano per la sicurezza, che sarà sottoposto agli organi competenti, e i cui oneri, anche in questo caso, saranno a carico degli operatori.

“Finalmente, dopo diversi anni di assenza, i romani e turisti riavranno la festa della Befana di piazza Navona. Questo è stato possibile grazie alla predisposizione di un bando che ha fatto proprie tutte le indicazioni per il rispetto del decoro di uno dei luoghi più belli al mondo e per la migliore gestione della sicurezza”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni.

“Abbiamo puntato a garantire la più ampia competizione tra gli operatori, abbassando la soglia per l’anzianità di servizio, e dando il più ampio spazio ai punteggi per criteri di qualità, per dire basta alla degenerazione di una festa che aveva perso il suo carattere originale. Sui banchi potranno esserci solo prodotti autenticamente natalizi e tradizionali, dagli alimenti realizzati con ingredienti certificati agli addobbi artigianali. Per questo metteremo in campo, in collaborazione con la Polizia Locale di Roma Capitale, controlli sin dall’avvio della festa, perché siano rispettati gli impegni assunti nell’assegnazione, pena la revoca della concessione”, conclude Meloni.

20 NOV 2017 – RED

Festa della Befana di Piazza Navona. Approvate le graduatorie finali.

Si comunica che con determinazione dirigenziale n. 1611 del 20/11/2017 sono state approvate le graduatorie finali degli avvisi pubblici “Festa della Befana di Piazza Navona” per le attività commerciali, artigianali, le attività varie, gli spettacoli viaggianti, la giostra e il teatrino dei burattini.

 

Consulta la determinazione

Consulta Allegato A

Consulta Allegato B

20 novembre 2017

Il bando per il mercatino della Befana a Piazza Navona: un test

Il bando per il mercatino della Befana a Piazza Navona: un testUna riflessione sul bando per il Mercatino di Piazza Navona presentato nei giorni scorsi dall’Assessore al Commercio Adriano Meloni, da integrare con la lettura del bando, del comunicato del Comune, …

Sospeso il bando di Piazza Navona che assegnava le bancarelle ai soliti…

Sospeso il bando di Piazza Navona che assegnava   le bancarelle ai soliti…Dopo le polemiche per i risultati del bando per l’assegnazione delle bancarelle del tradizionale mercatino natalizio di Piazza Navona pubblicati venerdì scorso (1), la giunta del I Municipio ha deciso di…

Bancarelle di Piazza Navona: queste regole funzionano a metà

Bancarelle di Piazza Navona: queste regole funzionano a metàDopo il “funerale della Befana”   celebrato l’anno scorso in Piazza Navona  dagli  ambulanti,  che si rifiutarono di allestire le tradizionali bancarelle per protesta contro  le nuove regole fissate da Comune,…

Festa della Befana a Piazza Navona: una questione di regole

Festa della Befana a Piazza Navona: una questione di regoleNel giorno del discorso di Marino in Assemblea Capitolina, non è  passata per un solo voto una mozione targata maggioranza/opposizione di centrodestra per  cancellare le regole fissate da  Soprintendenza e…

Share This Post