Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Delibera PUP, altri due anni e mezzo passati inutilmente

aula presidio pup rovesciati 17 novembre 2017. E’ stata approvata ieri  16 novembre  la Delibera 24/2017 che riguarda l’espunzione di  alcuni interventi  del Piano Urbano Parcheggi, Delibera che noi abbiamo contestato per molti motivi, a partire dal fatto che  si limita a cancellare solo 29 interventi “improcedibili” su suolo pubblico  su  37. Mantenendo ancora in sospeso 8 interventi ampiamente bocciati dagli uffici, per i quali non è mai stata stipulata alcuna convenzione con il Comune,  tra i quali anche gli 800 box sotto il Quirinale, e gli altri casi emblematici da noi segnalati e documentati (1). E mantenendo in sospeso anche 75 interventi “solo programmati” che continueranno ancora per un bel pezzo a incombere come una spada di Damocle sulla città. Un rinvio del “momento della verità” che va avanti da un pezzo. E che invece  richiederebbe una decisione chiara e tempestiva, perché si è già perso troppo tempo.

CARTEINREGOLA INAUGURERA’ DA LUNEDI’ UN NUOVO SPAZIO NEL SUO SITO: UN PUP AL GIORNO… Con schede e soprattutto domande all’Amministrazione sul destino dei tanti interventi – solo programmati e convenzionati – che aspettano da anni una decisione…

L’ Assessora Meleo intervenendo in Aula, ha  denunciato quella che a suo dire è stata “cattiva informazione”,  riferendosi ad alcuni articoli che hanno riportato ampi stralci di un comunicato diffuso da Carteinregola e dalle altre associazioni che hanno organizzato il Presidio di protesta in Campidoglio. E se alcuni  titoli potevano  trarre in inganno, tanto che noi stessi avevamo pubblicato una precisazione sul fatto che gli interventi che criticavamo non erano nuovi inserimenti, ma mancate cancellazioni dal Piano Urbano Parcheggi di Veltroni/Alemanno, respingiamo con forza qualsiasi accusa di falsità e strumentalità  che possa riferirsi alle informazioni da noi pubblicate e diffuse. E siamo grati ai giornali e alle agenzie che hanno permesso ai cittadini di venire a conoscenza di  una situazione  che da troppo tempo – anche in questo anno e mezzo di governo M5S –  viene condotta nelle segrete stanze degli uffici capitolini e dell’assessorato, senza alcuna trasparenza (2)

In ogni caso  le  spiegazioni dell’Assessora Meleo riguardo la scelta di  espungere solo una parte degli interventi bocciati dagli uffici, rinviando ancora una volta scelte – e  delibere –  a un futuro non melgio precisato,   ci sembrano assai insufficienti, dato che  omettono che due anni e mezzo fa l’allora Assessore Improta aveva già provveduto a rispondere al sollecito dell’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici, portando a termine una mappatura degli interventi,  individuando gli interventi “solo programmati”,  predisponendo una delibera di espunzione di  quelli bocciati  dagli uffici (compresi gli 8  attualmente salvati) assai simile nell’impostazione  a quella approvata oggi. Con una differenza:  nella bozza di  delibera Improta, poi non portata al voto prima per  le dimissioni dell’Assessore, poi per la caduta della Giunta Marino, veniva dato un termine di 90 giorni ai proponenti degli altri 75 interventi mai convenzionati:  e quelli che non avessero perfezionato quanto chiesto dagli uffici, sarebbero stati  espunti.

Nella Delibera Meleo niente di tutto questo.
L’orologio dell’amministrazione è fermo da anni (la delibera approvata ieri è quella approvata dalla Giunta il 21 aprile 2017, 6 mesi fa) mentre quello dei proponenti sta continuando a girare, e diventa sempre più consistente il   rischio risarcimenti per inerzia amministrativa.

Ciò nonostante  l’Assessora Meleo  assicura  che “siamo perfettamente nei tempi”  e che ” il DUP (Documento Unico di Programmazione) del 2018  prevederà proprio il riordino e la definizione del nuovo Piano parcheggi”. Cioè si rimanda ancora una volta  quanto l’Autorità ha chiesto nel maggio 2012 e sollecitato nel  maggio 2015, cioè chiudere il vecchio Piano commissariale e applicare finalmente le normative vigenti anche nella Capitale.

Sappiamo che è un compito  non facile, che il PUP è un groviglio quasi inestricabile, e che è una pesante eredità del passato. Ma  lo sapevano  anche l’Assessora Meleo e i consiglieri che hanno chiesto il voto dei cittadini.

Accogliamo positivamente  le affermazioni del Consigliere Pietro Calabrese, che assicura che c’è  una coincidenza di visioni  con i nostri comitati sulle  attività da svolgere per il PUP ereditato da l passato, e che anche la maggioranza M5S è  contraria all’ “ inserimento a forza dei PUP  in contesti urbani che non li possono assorbire”. Ma non sarà un ODG che impegna l’Assessora a chiudere il vecchio Piano parcheggi a dissipare  le nostre preoccupazioni:  sicuramente un segnale di disponibilità, ma decisamente troppo flebile, per noi che da tempo frequentiamo l’Aula  e gli uffici capitolini.

E vorremmo che qualcuno ci spiegasse  quanto tempo è necessario per stabilire se i proponenti, a partire da quelli  dei 4 interventi di cui mettiamo in calce il link alle schede (e tanti altri), abbiano  o no diritto a qualcosa. E se il Comune rischi o no risarcimenti.
A noi sembra che un anno e mezzo da quando si è insediata la nuova Giunta sia un tempo sufficiente, visto che il lavoro era già stato avviato da un bel pezzo.

E continueremo a chiedere conto all’Assessora di questa “attività istruttoria aggiuntiva che è  in corso  fatta di osservazioni e controdeduzioni tra proponenti e amministrazione” che ha citato nel suo intervento. Vorremmo che lo facesse anche la Commissione mobilità. E speriamo che prima o poi qualcuno  si decida a  coinvolgere l’Autorità competente, l’ANAC di Cantone, come noi sollecitiamo  da anni, con richieste inviate anche all’Assessora Meleo e alla Sindaca Raggi.

Noi vogliamo solo questo: che si stabiliscano le regole una volta per tutte e che si applichino il più presto possibile per non rischiare di elargire ai privati diritti che non avrebbero.

E cominciare  a lavorare serenamente e costruttivamente all’interesse collettivo e a quello che è utile alla città. Con chi ci sta.

Associazione Carteinregola

POST SCRIPTUM 1: un ODG di FdI,  votato anche dalla maggioranza M5S,  impegna la Sindaca e la Giunta  a espungere l’intervento di Viale Giulio Agricola, e il Presidente della Commissione Stefàno ha confermato l’intenzione di cancellarlo a breve con una delibera apposita (3)

POST SCRIPTUM 2: non solo non sono stati espunti gli interventi dichiarati due volte improcedibili dagli uffici, ma un emendamento di maggioranza ha provveduto a  espungere invece dal testo  della delibera l’elenco degli interventi non espunti con  le motivazioni  degli uffici  dell’improcedibilità. E  i cittadini non ne verranno mai a conoscenza.

Per osservazioni e precisazioni: laboratoriocarteinregola@gmail.com

(1) Ecco i quattro interventi del PUP che la Delibera non taglia > vai alla pagina

(2) le uniche informazioni le abbiamo ottenute partecipando ad alcune riunioni della Commissione Mobilità –  dove peraltro anche i consiglieri erano poco al corrente  degli approfondimenti giuridici in corso e dello stato delle altre delibere in preparazione per  successive espunzioni – e non hanno avuto finora  alcun seguito le assicurazioni del Presidente della Commissione di convocare il Segretariato e gli uffici preposti per analizzare le problematiche di ciascun intervento che presenta criticità di varia natura

(3)

RIEPILOGO EMENDAMENTI E ODG :
approvati
emendamento (del presidente della commissione Stefano M5S) per cancellare dal testo il riferimento ai Pup non ancora espunti nonostante il parere negativo degli uffici
ODG (del presidente della commissione Stefano M5S) per per impegnare la Giunta a “concludere quanto prima l’attuale Piano urbano Parcheggi,valutando attentamente eventuali altri interventi non più procedibili da espungere e contestualmente trminando rapidamente  gli interventi che possono essere portati a conclusione”
ODG (del presidente della commissione Stefano M5S) per per impegnare la Giunta a
  • rafforzare in termini di organizo l’attuale ufficio parcheggi presso il Dipartimento Mobilità e Trasporti
  • valutare la possibilità di utilizzare le competenze oggi presenti in Roma Servizi pe rla Mobilità o Roma Metropolitane a supporto del dipartimento per la gestione dei piani Urbani Parcheggi

ODG (del presidente della commissione Stefano M5S) per per impegnare la Giunta a”predisporre un nuovo Piano Urbano Parcheggi, in coerenza con il PGTU, il redigendo PUMS e le linbee programmatiche di questa amministrazione. Valorizzando in particolare i parcheggi di scambio periferici in prossimità dei nodi più importanti del trasporto pubblico, o lungo i principali assi viari, così da liberare suolo pubblico da detsinare alla mobilità dolce e sostenibile”

ODG (del presidente della commissione Stefano M5S)per impegnare la Giunta a dare mandato agli uffici per predisporre un nuovo atto per la riqualificazione del Parcheggio Cornelia “che sia maggiormente rispondente alle esigenze di mobilità e sostenibilità economico-finanziaria rispetto ai precedenti”
ODG (del presidente della commissione Stefano M5S) per impegnare la Giunta “a portare a termine quanto prima la revisione tecnico/contabile riguardo il PUP di Via Como, propedeutica alla conclusione dei lavori di sistemazione  supeficiale previsti da anni, compendenti un impianto  sportivo
ODG (del presidente della commissione Stefano M5S)per impegnare la Giunta a “sbloccare quanto prima il progetto di  sistemazione superficiale del PUP di Via Giulia, atteso ormai da anni dalla cittadinanza”
ODG (Del consigliere De Priamo (FdI) per espungere dal PUP l’intervento di Viale Giulio Agricola
bocciati
Emendamento  (Partito Democratico)  per espungere gli interventi Traforo/Quirinale, Lungo Tevere di Castello, Via Crispi
ODG di Figliomeni (FdI) per espungere intervento Via dei Noci
ODG di Ghera e De Priamo  (FdI) per espungere intervento Via Fermi
GUARDA IL VIDEO DELL’ASSEMBLEA

IL VIDEO
inizio Assemblea a 1h 13′ ca da inizio
Intervento introduttivo Assessora Linda Meleo 1h 22’30” – 1h 29’30” da inizio
Intervento Cons. Pietro Calabrese (M5S) 2h 15’30” da inizio
(in costruzione scaletta altri interventi)

Share This Post