Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Dopo il PUPazzo: incontro Assessora Meleo e Comitati NO PUP/Carteinregola

cantiere abbandonato di Via Albalonga, nel 2012

cantiere abbandonato di Via Albalonga, nel 2012

Il 6 febbraio 2018 una delegazione di Carteinregola e Coordinamento dei Comitati NO PUP ha incontrato l’Assessora di Città in Movimento Linda Meleo ed i suoi collaboratori per proseguire il confronto sulla situazione degli interventi del vecchio PUP del 2008 ancora vigente, soprattutto di quelli che non sono mai stati oggetto di convenzione, nonché sulle linee guida del nuovo Piano.

L’Assessora ci ha annunciato che prossimamente una delibera procederà all’espunzione dal Piano degli interventi, convenzionati o meno, delle due ditte fallite, Sile e Plauto. Ma soprattutto che, come noi da anni sollecitiamo, con una successiva delibera, che dovrebbe essere approvata entro un paio di mesi, saranno espunti anche tutti gli interventi che non hanno mai raggiunto la stipula della Convenzione.

L’Assessora ha anche manifestato la disponibilità a collaborare con Carteinregola per la Delibera che dovrebbe dare seguito a un Nuovo Piano Parcheggi. Dal canto nostro, offrendo la massima disponibilità, abbiamo fatto presente quelle che sono le nostre irrinunciabili richieste per parcheggi a misura di città e di cittadini, chiedendo che le localizzazioni e le tipologie degli interventi siano stabilite da una regia pubblica e con criteri che rispondono alle esigenze del più generale piano della Mobilità e delle normative degli appalti delle opere pubbliche; che siano adottate le linee guida dell’Ordine dei Geologi per i parcheggi interrati della città di Roma, che sia rivista la convenzione, in particolare per quello che riguarda le tutele dei fabbricati contermini (assicurazioni, indagini etc); che i residenti siano coinvolti nelle scelte riguardanti  le sistemazioni superficiali con appositi processi partecipativi.

Abbiamo quindi verificato una apertura alla prosecuzione del confronto, sia dal punto di vista della filosofia e degli strumenti del nuovo PUP, sia per la possibilità che anche i singoli comitati interessati avranno di chiedere di discutere le criticità di localizzazioni già convenzionate, per valutare l’opportunità di intervenire anche su procedure avviate, ferma restando la tutela dell’amministrazione dal rischio di contenziosi e risarcimenti.

Gruppo NO PUP Carteinregola

 

> Vedi anche PUP cronologia materiali

Carteinregola e NO PUP hanno chiesto  le dimissioni dell’Assessora MeleoVedi 15 novembre 2018 Carteinregola e NO PUP hanno chiesto le dimissioni dell’Assessora Meleo

 

 

Share This Post