Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Emergenza cultura fa un bilancio a un anno dal terremoto

emergenza cultura logoIl 30 ottobre 2016 una seconda devastante scossa di terremoto ha piegato ancora di più i territori e le popolazioni delle Marche, dell’Umbria e dell’alto Lazio.

Emergenza Cultura pubblica il suo Dossier e una selezione degli articoli postati in un anno, sul sito e sui social, per tenere desta l’attenzione del Governo italiano – in particolare del Ministero dei Beni Culturali – e per sollecitare risposte sullo stato del patrimonio monumentale investito da questa calamità. (> Vai al sito di Emergenza cultura – in difesa dell’articolo 9)

Emergenza Cultura
Un anno dopo: il cuore ferito dell’Italia sanguina ancora – Dossier del 30 ottobre 2017   
A un anno dal secondo devastante evento sismico che ha colpito il centro Italia Emergenza Cultura ripropone, nel dossier che presentiamo, i testi, gli appelli, le lettere – elaborati e diffusi attraverso sito, newsletter e social media – sulla situazione dei beni culturali dell’area del cratere. Si tratta, come noto, di un patrimonio ricchissimo, diffuso capillarmente e duramente colpito a più riprese a partire dalla prima devastante scossa del 24 agosto 2016. [continua]

Sessanta storici dell’arte del MiBACT
Appello per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016
Patrimoniosos.it – 18 agosto 2017
(…) la riorganizzazione del sistema delle soprintendenze sul territorio nazionale provoca in diversi casi effetti opposti rispetto a quelli prefissati dall’intervento normativo; nella separazione tra musei e soprintendenze la suddivisione del personale determina in alcuni casi la mancanza del numero minimo di competenze che sono necessarie per lo svolgimento degli adempimenti di legge. [continua]

I cittadini di Amatrice
Lettera dei cittadini di Amatrice al Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini del 10 febbraio 2017 
(…) Ma Lei, signor Ministro, si rende conto della situazione che stiamo vivendo? Si rende conto che insieme ai monumenti di Amatrice stiamo perdendo, come Italiani, un pezzo della nostra storia, che stiamo perdendo un pezzo dell’Italia, non avendo intrapreso se non in minima parte quelle azioni che ne avrebbero salvato almeno una parte? [continua] Emergenza Cultura
Comunicato Stampa del 30 ottobre 2016

(…) All’indomani del 24 agosto, quando il cratere era assai più limitato, Emergenza Cultura aveva chiesto quale fosse il piano del MiBACT per la ricognizione dei danni e per una rapida messa in sicurezza dei beni coinvolti.

Nulla è stato detto sulla reale dimensione dei danni, sul numero di opere in pericolo, sulla scala di priorità con la quale si prevedeva di affrontare l’emergenza, sulla struttura che vi avrebbe fatto fronte. Non abbiamo avuto risposte. [continua]

Emergenza Cultura
Comunicato Stampa del 31 agosto 2016

(…) Trattenere quegli oggetti nei luoghi per i quali sono stati creati non è solo custodirne la memoria, ma anche assicurare una concreta possibilità di rinascita alle comunità di cui sono l’espressione. Emergenza Cultura chiede che di questo impegno ci si faccia carico, e in fretta. [continua]

I contributi di Emergenza Cultura

Fabio Antonio Grasso, Il tempo dei cesari è finito con il terremoto

Debora Tosato, Urgenze, priorità ed obiettivi della tutela del patrimonio artistico nei territori colpiti dal sisma   

Antonio Borri, Salvate l’ultima chiesa rimasta in piedi a Norcia!

Alessandro Delpriori, I rischi della ricostruzione. Quando l’uomo può fare più danni della natura 

Elisabetta Giffi, Marche. Le mostre e la rovina delle montagne 

altri articoli

Tomaso Montanari, Riavere i nostri borghi per permettere un futuro (la Repubblica)

AA.VV. Tutelate il territorio, tagliate le spese militari (il Manifesto)

Vittorio Emiliani, Terremoti. Basta chiacchiere, concentrarsi sulle zone rosse (huffingtonpost.it)

Manlio Lilli,Terremoto Marche, il business delle macerie e la solitudine di chi è rimasto (ilfattoquotidiano.it)

Share This Post