Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Sindaca racconta i suoi primi sei mesi

raggi_balcone_fori_d0Proponiamo il tetso pubblicato dalla Sindaca Virginia Raggi sulla sua pagina Facebook con un riepilogo dei primi sei mesi di governo della città. A breve pubblicheremo una cronologia a cura di Carteinregola dei fatti salienti dell’ultimo anno in Campidoglio. Per ora mettiamo a disposizione il programma elettorale PROGRAMMA RAGGi 11 passi per portare a Roma il cambiamento di cui ha bisogno e le linee programmatiche raggi_linee_programmatiche presnetate dopo l’insediamento.

(Dalla pagina Facebook di Virginia Raggi)

Buon 2017!

Il 2017 è alle porte. Ci aspettano grandi sfide e insieme alla mia squadra, giunta e consiglieri, siamo pronti ad iniziare un nuovo anno con una determinazione ancora più forte. Il cambiamento è iniziato quando mesi fa i cittadini sono saliti in Campidoglio e il Movimento Cinque Stelle ha vinto le elezioni amministrative della Capitale d’Italia. Da quel giorno molte cose sono state fatte. Alcuni frutti del nostro lavoro li abbiamo già raccolti, altri li raccoglieremo insieme già dai primi mesi del 2017, penso ai servizi per una mobilità sempre più sostenibile o al piano buche. Abbiamo avviato quella rivoluzione gentile e trasparente che la città ci ha chiesto, dopo anni di mala gestione i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Lo abbiamo detto più volte: le bacchette magiche non esistono ma servono l’impegno ed il lavoro quotidiano. Ciò che dobbiamo fare è invertire la rotta, perché siamo convinti che Roma possa volare alto; noi, da parte nostra, non ci fermeremo un istante pronti a superare ogni ostacolo per il bene dei romani.

Ecco un elenco delle principali azioni intraprese da questa amministrazione dall’inizio del suo insediamento:

BILANCIO: Abbiamo portato il bilancio di previsione 2017-2019 in giunta con largo anticipo, il 15 novembre, e c’è tutto il tempo per approvarlo in aula entro i termini di legge. Giunta, commissione comunale competente e Assemblea capitolina hanno lavorato anche tra Natale e Capodanno per riconoscere oltre 98 milioni di euro di debiti fuori bilancio, ereditati dalle precedenti amministrazioni. Questa operazione ridarà ossigeno alle aziende che aspettavano da anni di ricevere i pagamenti dal Campidoglio, darà impulso al mercato del lavoro e rivitalizzerà il tessuto sano dell’imprenditoria romana. Inoltre, nel nuovo bilancio sono già previsti circa 500 milioni di euro di investimenti per il triennio 2017-2019.

TRASPORTI: Vanno nella direzione di migliorare il trasporto pubblico l’arrivo di 150 nuovi autobus (ed entro maggio ne arriveranno altri 15), la sperimentazione di controllori a bordo, i 18 milioni di euro per la manutenzione della Metro A, l’avvio del piano antievasione e di implementazione della sicurezza. Sul fronte della mobilità sostenibile segnalo la pedonalizzazione definitiva di via dei Fori Imperiali nelle domeniche e nei festivi e l’apertura entro il 2017 di un’isola ambientale nello storico rione Monti. Abbiamo anche inaugurato una nuova corsia preferenziale e siamo al lavoro per crearne di nuove, oltre alla realizzazione di nuove piste ciclabili.

PERSONALE: la nostra amministrazione ha sbloccato l’annosa vicenda del salario accessorio degli oltre 23mila dipendenti capitolini, che a novembre hanno ricevuto il conguaglio relativo all’anno 2015. Abbiamo disincagliato i concorsi per 136 architetti e 300 istruttori della Polizia locale. Stiamo procedendo all’assunzione di 191 dipendenti individuati tra i vincitori del ‘concorsone’, già sbloccato a ottobre per altri 485 vincitori. Nuove risorse a servizio dei cittadini.

CRESCITA CULTURALE: Abbiamo aperto per la prima volta al pubblico l’area archeologica del Circo Massimo, la più grande struttura per spettacoli dell’antichità. E riaperto, dopo 20 anni, l’area archeologica dei Fori Imperiali, un altro pezzo importantissimo del patrimonio storico-culturale di Roma. Sempre prevedendo percorsi di visita senza alcuna barriera architettonica, per una città sempre più accessibile. Abbiamo riaperto i teatri di cintura, lanciato il primo percorso partecipato per il bando sulla gestione del Cinema L’Aquila, avviato i lavori per il restauro del Teatro Valle, riaperto la biblioteca Giovenale e riservato ai romani la possibilità di partecipare con un sorteggio a tutte le inaugurazioni culturali con il progetto “Cittadini in prima fila”.

POLITICHE SOCIALI: A Roma nessuno deve rimanere indietro: è una delle priorità della nostra amministrazione e per questo abbiamo deciso di integrare con 18 milioni di euro i fondi destinati ai Municipi per l’erogazione dei servizi sociali sui territori e nelle periferie, visto che le somme stanziate dalla precedente amministrazione risultavano insufficienti. Con il Piano Freddo abbiamo aumentato i posti per i senza fissa dimora nel periodo invernale. Abbiamo dato il via all’elaborazione del piano sociale cittadino, con l’approvazione delle linee d’indirizzo da parte del coordinamento degli assessori municipali. Abbiamo inoltre istituito un Tavolo per l’inclusione di Rom, Sinti e Caminanti, nel rispetto della relativa strategia nazionale: il quale, prevedendo di arrivare al superamento progressivo dei campi nomadi presenti nella Capitale, rappresenta un primo e importante passo per un approccio focalizzato sul riconoscimento dei diritti di queste popolazioni all’interno della società.

SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE: Stiamo applicando il Piano di risanamento della qualità dell’aria. Per ridurre lo smog, è scattato lo stop per le auto a benzina Euro 2 nell’Anello Ferroviario. Abbiamo previsto il divieto di circolazione nella Fascia verde, e non le targhe alterne, in caso di polveri oltre i limiti; ripristinato le domeniche ecologiche. Stiamo scrivendo le linee guida per il Piano del verde e il nuovo Regolamento del verde con le associazioni. Per il decoro è partita l’operazione “strade pulite”, che si aggiunge al “piano foglie” avviato a novembre e al “piano caditoie” attivo dal mese di luglio.

RIFIUTI: Stiamo intervenendo sulla gestione sostenibile dei rifiuti, agendo sulla riduzione della produzione, l’estensione della raccolta porta a porta e una tariffa puntuale. È ripartito il servizio di raccolta a domicilio di rifiuti ingombranti. È in programma l’apertura di nuove isole ecologiche nelle periferie e di nuovi centri per il riuso e il riciclo, che produrranno posti di lavoro. È al via la nuova raccolta differenziata per negozi, bar e ristoranti e a breve partirà la raccolta porta a porta per le utenze domiciliari nel VI Municipio. La Giunta ha stabilito l’obbligo di tracciabilità dei rifiuti dei cantieri edili.

LAVORI PUBBLICI: Finalmente, dopo la lunga stagione degli appalti affidati con trattativa privata, Roma Capitale affida i lavori tramite gare pubbliche e trasparenti. Partirà nei primi mesi del 2017 la verifica sulla staticità degli edifici scolastici. Ci sono inoltre importanti novità su un problema molto sentito dai cittadini: le buche stradali. Ripartono gli interventi di manutenzione delle strade con un piano da 132 milioni di euro. Nel frattempo la task force del Campidoglio contro le buche si rafforza e si “moltiplica” in tutti i Municipi di Roma, con “squadre di controllo” distribuite capillarmente in città per un’attività costante di monitoraggio delle strade.

SPORT: In questi primi mesi abbiamo definito un percorso per migliorare la sicurezza e la manutenzione degli impianti sportivi e per questo motivo abbiamo attivato un nucleo ispettivo di monitoraggio. Stiamo recuperando risorse significative da alcuni concessionari o ex concessionari da reinvestire nello sport. Contestualmente, abbiamo ultimato la prima bozza del nuovo Regolamento degli Impianti Sportivi che andrà avanti nell’ambito di un progetto aperto, trasparente e partecipativo con chi si occupa di sport a Roma. Siamo al lavoro anche per aggiornare il Regolamento per i Centri Sportivi Municipali, la cui bozza sarà presentata a gennaio e seguirà lo stesso iter partecipativo. Abbiamo avviato una indagine per definire l’aggiornamento del tariffario, nel quale saranno incluse nuove discipline sportive e si valuteranno i relativi costi. Abbiamo creato la mappa della nuova area del sito del Comune di Roma dedicata alle informazioni sugli impianti sportivi che sarà online nei primi mesi del 2017. Abbiamo avviato un percorso per il restauro dello Stadio Flaminio per ridare vita a una struttura dal grande valore architettonico, artistico e sportivo. Abbiamo trovato le risorse per la riqualificazione del Palazzetto dello Sport di Viale Tiziano. Con il Coni stiamo realizzando 15 playground composti da un impianto al coperto e un campo multifunzione in ogni municipio. Abbiamo avviato dei progetti per la pratica dello sport nei parchi: il “progetto parchi”, ovvero dei percorsi misurati e certificati dalla Fidal, e i “punti sport” riutilizzando locali abbandonati per farne degli spogliatoi. Ospiteremo 4 partite degli Europei di calcio del 2020 e abbiamo in serbo altri grandi eventi sportivi per il 2017/2018.

POLITICHE ABITATIVE: Cominciamo a mettere ordine nello scenario dell’emergenza abitativa, muovendoci per garantire una casa a chi ne ha diritto, tutelare le fragilità sociali e ristabilire la legalità. La Giunta ha riaperto i termini per la concessione del Buono Casa, per procedere verso la totale chiusura dei Caat, sospendendo temporaneamente gli spostamenti delle famiglie. Abbiamo avviato una revisione delle graduatorie per verificare la sussistenza dei requisiti in capo agli assegnatari degli alloggi popolari, anche per rispondere alle difficoltà di chi, incolpevolmente, in passato ha beneficiato di assegnazioni di abitazioni poi ritenute irregolari da sentenze dell’autorità giudiziaria. Abbiamo intenzione di procedere a una riassegnazione delle case tenendo conto della nuova graduatoria aggiornata come sopra descritto: se risulterà che gli attuali inquilini hanno il diritto all’alloggio popolare, verrà loro garantita l’assistenza abitativa di cui hanno finora goduto. In tutti i casi verrà assicurata la massima tutela a quei nuclei familiari in condizione di particolare debolezza, per la presenza al loro interno di disabili, anziani e minori, mediante la prossima predisposizione di un Piano assistenziale alternativo per l’accoglimento delle fragilità sociali. Abbiamo inoltre sottoscritto e potenziato il protocollo di intesa per l’utilizzo a fini sociali dei beni immobili confiscati alle mafie.

SOCIETA’ PARTECIPATE: dall’analisi sulle società partecipate emerge una situazione di grande criticità, con sprechi e inefficienze ereditate dal passato: 40 aziende producono un deficit di 823 milioni l’anno per il Campidoglio e perdite per circa 440 milioni negli ultimi tre anni. È iniziato un processo di risanamento che sarà lungo ma che porteremo avanti con costanza e determinazione, a cominciare da Atac e Ama.

COMMERCIO: Sull’abusivismo commerciale abbiamo lavorato nell’ottica della ‘tolleranza zero’, con oltre mille controlli al giorno e multe per milioni di euro. Ho rinnovato le ordinanze di divieto per centurioni e risciò nel centro storico e ho chiesto alla Polizia Locale di Roma Capitale di intensificare il contrasto ai fenomeni dei parcheggiatori abusivi, della sosta selvaggia e delle doppie file.

SEMPLIFICAZIONE: Il Campidoglio deve diventare un palazzo di vetro aperto a tutti i cittadini. Per questo abbiamo deciso di aderire al Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), abbiamo reso confrontabili i dati dei bilanci di Roma Capitale con la piattaforma “Open Bilancio” mentre diamo il via alla consultazione per l’Agenda Digitale di Roma Capitale per avere una macchina amministrativa comunale sempre più smart.

NATALE: Via del Corso e l’albero di piazza Venezia si sono vestite di luce per le festività, e quest’anno ad accendere le luminarie sono stati i bambini. Abbiamo salvato la tradizionale Festa della Befana in piazza Navona, mentre a Capodanno ci sarà “La festa di Roma”: più di 18 ore di spettacoli con 500 artisti, dalle 22,00 del 31 dicembre alla sera del primo gennaio2017, al Circo Massimo e su quattro ponti sul Tevere.

SCUOLA: Sul fronte della scuola, abbiamo portato a casa un notevole risultato: la stabilizzazione di oltre 1.100 tra educatrici dei nidi e insegnanti delle scuole dell’infanzia, intervenendo su una situazione difficile che durava da anni e garantendo lavoro e diritti. Grazie a una linea di finanziamento aperta con Cassa Depositi e Prestiti, inoltre, abbiamo stanziato oltre 47 milioni di euro per la messa in sicurezza e l’adeguamento alla normativa antincendio delle scuole di tutti i Municipi.

TERREMOTO: Abbiamo assicurato sostegno alle popolazioni colpite dalle violente scosse di terremoto che, a partire dal 24 agosto, hanno interessato il centro Italia. Con la campagna “Roma adotta Amatrice” abbiamo già raccolto donazioni per oltre 250 mila euro. Inoltre, il personale tecnico-amministrativo del Campidoglio continuerà a supportare il lavoro di alcuni Comuni colpiti: Norcia, Preci, Monteleone di Spoleto e Cascia.

GIUBILEO: Siamo riusciti a ‘salvare’ tutti i fondi inizialmente stanziati per il Giubileo e abbiamo aggiunto più risorse: sia per restituire pienamente ai cittadini piazza Vittorio, con 375mila euro oltre ai 2,5 milioni già in programma, che per riqualificare l’Appia Antica, con altri 200mila euro oltre a 1,35 milioni già previsti.

VIAGGIO DELLA MEMORIA: Dal 6 all’8 novembre, insieme alla comunità ebraica e alla Fondazione Museo della Shoah, ho accompagnato gli studenti di Roma ad Auschwitz e Birkenau per il viaggio della Memoria. E’ stato un privilegio condividere, con 136 studenti romani provenienti da 34 scuole, la testimonianza di chi ha vissuto quella tragedia. Con noi c’erano Sami Modiano e Tatiana Bucci, che hanno accettato di rivivere ancora una volta l’orrore del quale sono stati vittime. Solo grazie a loro testimonianza possiamo mantenere viva quella memoria. I primi a capirlo sono stati proprio i ragazzi, che poi incontrato di nuovo in Campidoglio: sono diventati testimoni dei testimoni, riportando idee ed emozioni di quel viaggio che stanno prendendo la strada che volevamo, trasformandosi in progetti e iniziative concrete.

POLITICHE DI GENERE: in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la giunta capitolina ha aderito alla campagna “posto occupato”: nella Sala delle Bandiere, dove mi riunisco con gli assessori, ci sarà sempre una sedia vuota dedicata a tutte le donne vittime di violenza. L’esecutivo capitolino ha anche approvato una memoria per la prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne, la violenza domestica, gli stereotipi di genere e ogni forma di discriminazione. Tra le misure che adotteremo: un bilancio di genere per il raggiungimento delle pari opportunità, un codice di condotta e un osservatorio contro la pubblicità discriminatoria, l’introduzione di una tariffa rosa per il car sharing, iniziative di sensibilizzazione nelle scuole e l’introduzione del tema violenza e discriminazione di genere nel piano sociale cittadino.

OLIMPIADI: Era da irresponsabili dire ‘sì’ a una candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024. Sarebbe stata l’ennesima occasione per sprecare denaro pubblico senza migliorare la qualità della vita dei cittadini. Siamo orgogliosi di aver bloccato i ‘giochi del mattone’ e vogliamo che lo sport sia di tutti, non solo di chi vuole arricchirsi tramite i grandi eventi.

IMMIGRAZIONE: Sul tema dell’accoglienza ci sono buone notizie: gli ultimi migranti transitanti che hanno dormito nei pressi della stazione Tiburtina sono stati accolti presso un centro sostenuto da Roma Capitale e gestito dalla Croce Rossa Italiana. Il nostro fine è garantire un’accoglienza dignitosa per i migranti transitanti, con un’azione concreta per togliere queste persone dalla strada e offrire loro un tetto, non una tenda. Abbiamo inoltre aumentato i posti per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati.

TUTELA DEGLI ANIMALI: Abbiamo dato un nuovo impulso agli interventi sul tema degli animali anche grazie alla nomina, alla guida della direzione Promozione tutela ambientale e benessere, di un’esperta professionista. Stiamo lavorando all’istituzione di un nucleo operativo per il benessere degli animali, per agire tempestivamente sulle criticità nel territorio comunale. È in corso, inoltre, l’elaborazione di un regolamento sui circhi con lo scopo di vietare lo sfruttamento degli animali negli spettacoli. Uno sforzo importante di visione lo stiamo dimostrando anche nel settore delle aziende agricole, con l’obiettivo di trasformare in oasi naturalistiche quelle di Castel di Guido, che ha anche accolto 360 capre precedentemente alloggiate in un’azienda ad Accumoli, e della Tenuta del Cavaliere, secondo le linee guida del rispetto della biodiversità e della tutela di flora e fauna.

Share This Post