Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Le associazioni chiedono trasparenza sugli atti del nuovo Stadio della Roma

specchietto Stadio della Roma elaborati mancanti 4

Mentre sta per concludersi, tra molte polemiche, la Conferenza dei servizi decisoria sul progetto del nuovo Stadio della Roma a Tor di Valle  e sull’annesso Business center Cittadinanzattiva Lazio Riparte il Futuro Diritto Di Sapere Cittadini Reattivi ONG CILD Centro Italiano Legalità Democratica denunciano  un forte deficit di trasparenza, nonostante si tratti di  un’opera di cui è stato stabilito l’interesse pubblico da una Deliberazione dell’Assemblea capitolina.
Infatti  molti degli elaborati – fondamentali – del progetto non sono  disponibili sul sito della Regione Lazio dedicato, nè, tantomeno, sul sito del Dipartimento Urbanistica del Comune di Roma.
Riparte il futuro, Diritto di sapere, Cittadinanzattiva Lazio, Cittadini Reattivi ONG, CILD Centro Italiano Legalità Democratica,  insieme all’Associazione Carteinregola, hanno scritto al Presidente Zingaretti e alla Sindaca Raggi, chiedendo l’immediata pubblicazione di tutti i documenti, a partire dal volume  che contiene  il quadro economico – finanziario, dato che, proprio per garantire l’equilibrio economico dell’edificazione dello Stadio e dei suoi annessi con le infrastrutture della mobilità necessarie alla sostenibilità dell’opera, sono state attribuite al proponente delle compensazioni edilizie che comprendono tre grattacieli di uffici e spazi commerciali.

E la  vicenda costituisce anche una significativa cartina di tornasole della trasparenza delle istituzioni, che, a un mese dall’entrata in vigore del FOIA (Freedom of Information Act,  Decreto n.97/2016), non rispettano nemmeno le  norme varate 4 anni fa dal cosiddetto “Decreto Trasparenza” (n.33/2013), su un’operazione  che ha dato luogo a un ampio dibattito pubblico e su cui  dovrebbe  essere garantito  ai  cittadini l’accesso a tutte le  informazioni che permettono di valutare le scelte in corso dell’Amministrazione.

Alla CA di

Nicola Zingaretti

Presidente della Regione Lazio

Virginia Raggi

Sindaca di Roma Capitale

E pc

Raffaele Cantone

Presidente Autorità Nazionale Anti Corruzione

Avv. Pompeo Savarino
Responsabile trasparenza Regione Lazio

Dott.ssa Mariarosa Turchi

Responsabile trasparenza Roma Capitale

Michele Civita

Assessore all’Urbanistica Regione Lazio

Paolo Berdini

Assessore all’ Urbanistica di Roma capitale

 

Roma, 24 gennaio 2017

OGGETTO: richiesta di pubblicazione degli elaborati, degli atti e dei documenti relativi al progetto del nuovo Stadio della Roma a Tor di Valle non pubblicati nei siti istituzionali

Il 20 aprile 2013 è entrato in vigore il Decreto legislativo n. 33 del 14 marzo 2013, “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicita’, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”. Il 23 giugno 2016 è entrato in vigore il decreto legislativo n. 97 del 25 maggio 2016 “Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell’articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”. Il 28 dicembre 2016 il Consiglio dell’Anac ha approvato le Linee guida per l’attuazione dell’accesso civico generalizzato.

Le firmatarie associazioni,  da sempre impegnate per il diritto dei cittadini  a un’Amministrazione trasparente, rilevano che, ad oggi, risulta che non siano a disposizione della consultazione alcuni documenti,  indicati in allegato, che pure compaiono nell’elenco degli elaborati del progetto Nuovo Stadio della Roma  a Tor di Valle, presentato da Eurnova  nel maggio scorso, sul sito della Regione Lazio (http://www.regione.lazio.it/rl/trasparenzastadio/), nè, tantomeno, sul sito di Roma Capitale (che non ha pubblicato alcun documento del progetto, rimandando al relativo sito regionale).

Chiediamo quindi la tempestiva pubblicazione dei documenti mancanti  di un progetto che, pur essendo avanzato da un proponente privato,  è oggetto di una Delibera votata dall’Assemblea Capitolina che ne ha stabilito  l’interesse pubblico e che quindi dovrebbe, a nostro avviso, essere pubblico in ogni suo aspetto.  Soprattutto dovrebbe essere accessibile e trasparente  il quadro economico – finanziario, dato che, proprio per garantire l’equilibrio economico dell’edificazione dello Stadio e dei suoi annessi con le infrastrutture della mobilità necessarie alla sostenibilità dell’opera, sono stati attribuite al proponente delle compensazioni edilizie che rientrano  a tutti gli effetti nella nozione di investimento pubblico.

Prendiamo atto che, a  un mese dall’entrata in vigore del FOIA, non vengono rispettate nemmeno le norme varate 4 anni fa dal Decreto 33/2013, su un’operazione  che ha dato luogo a un ampio dibattito pubblico e su cui  dovrebbe  essere garantito  ai  cittadini l’accesso a tutte le   informazioni fondamentali per valutare le scelte in corso dell’Amministrazione.

In fede

Associazione Carteinregola Cittadinanzattiva Lazio Riparte il Futuro Diritto Di Sapere Cittadini Reattivi ONG CILD Centro Italiano Legalità Democratica

ALLEGATO

Ci risulta omessa la pubblicazione dei seguenti documenti

(I testi in corsivo sono quelli dell’indice della Relazione Generale pubblicata sul sito dedicato della Regione Lazio)

Relazione Descrittiva 

All. 4 – Elenco degli elaborati – Manca

Relazione Generale:

Volume n. 2 – Relazioni Specialistiche Generali mancano gli allegati:

All.7. Relazione su Safe Design e Security

All.10. Archeologia

All.11. Demolizioni e Bonifiche

All.15. Relazione sulla Gestione delle Terre

All.16. Piano Logistico e di Cantierizzazione

All.17. Prime Indicazioni Generali Piano di Sicurezza e Coordinamento

Volume n. 3 – Documentazione Espropri   Documento tecnico specifico per l’analisi e la verifica del Piano Particellare degli espropri , perizie e stime

NOTA Per quanto riguarda il Vol.4  Elaborati Ambientali Documenti tecnici specifici ai fini della Valutazione di Impatto Ambientale, secondo la visione unitaria del Progetto, sviluppati in congruenza con il procedimento in essere di Valutazione Ambientale Strategica e a questa complementare sul versante progettuale, il capitolo   4.1  VIA + SNT  è  stato pubblicato da pochi giorni e comunque ben oltre il termine per la presentazione delle osservazioni da parte del pubblico:  una carenza grave,  trattandosi degli elaborati relativi alla Valutazione Impatto Ambientale e relativa Sintesi Non Tecnica,  determinante ai fini della conoscibilità di aspetti  essenziali del progetto.

Vol. n. 5 Quadro Economico e Temporale dell’intervento – manca

In questa sezione viene sviluppato il quadro economico – temporale complessivo dell’intervento. Il Cronoprogramma Generale dell’intervento ha come driver il completamento “al più presto” dello Stadio della Roma, con l’obiettivo di rendere la struttura disponibile per la stagione calcistica 2019-2020. In ottemperanza con la Delibera, tutte le opere di interesse generale dovranno essere realizzate contestualmente. Il “Master Program” è quindi un programma di tentativo che, accompagnato dal Piano Logistico e di cantierizzazione, consente, con le condizioni e assunzioni al contorno, di arrivare a questo obiettivo tenendo in conto aspetti: di natura procedurale, logistica, costruttiva, modalità di appalto. Il Quadro Economico Generale è somma dei fabbisogni per la realizzazione sia delle Opere Pubbliche sia di quelle Private (Comparti A1, B1, C1). Per le Opere Pubbliche é stato sviluppato il Quadro Tecnico Economico complessivo partendo dai Computi Metrici Estimativi dei singoli Interventi prodotti dai vari Progettisti a cui sono stati singolarmente associati gli oneri tecnico-amministrativi (progettazione esecutiva, Direzione Lavori etc.) come previsto dal DPR 207/10.Le Opere Pubbliche fanno riferimento alle varie categorie come descritte in Delibera(Interesse generale o Compensazione SUL, Standard, Contributo Costo Costruzione).

Vol. n. 6 – (Documenti Tecnico – Amministrativi) – manca . Include: -Valutazioni generali di natura procedurale-il processo di Verifica della Progettazione effettuata da soggetto terzo accreditato, in fase di sottomissione dei Progetti Definitivi ai fini della sola completezza degli atti, sia per Opere Pubbliche che Private. Durante la Conferenza dei Servizi, e sino a Convenzione, tale verifica verrà effettuata sui soli progetti di appalto pubblico secondo quanto previsto dalla normativa. Sulla base delle risultanze tecniche in merito alla completezza degli atti, e alla corrispondenza di quanto sviluppato dal Proponente, si è proceduto all’ Analisi di conformità alla Delibera, intesa ad esplicitare il rispetto dei punti richiesti in Delibera per la sussistenza del Pubblico Interesse in questa fase di sottomissione, fermo restando le valutazioni di merito, di opportunità e di contenuto [migliorative del progetto], che potranno svolgersi solo in Conferenza di Servizi Decisoria.

NOTA:

Quanto al Volume n. 6,  oltre alle valutazioni generali di natura procedimentale, risulta omessa la pubblicazione degli atti e degli esiti della Verifica (ai fini della completezza degli atti) della progettazione definitiva effettuata dal Soggetto Terzo incaricato da Roma Capitale, sia per le opere pubbliche che per quelle private. Parimenti è stata omessa la pubblicazione dell’Analisi di conformità, di quanto sviluppato dal Proponente, alla Delibera A.C. 132/2014.

 

Share This Post