Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Nuovo portale di Roma Capitale: addavenì la smart city

convocazioni commissioni in altre città italiane (dal 2015) e Roma (2018)

convocazioni commissioni in altre città italiane (dal 2015) e Roma (2018)

A molti la parola “smart city” fa venire l’orticaria, perchè evoca società evolute e smaglianti come fossero dietro l’angolo,  mentre  sono lontane  anni luce dalla realtà di tante città italiane, a partire dalla Capitale. Si dipingono  scenari  futuri comodi ed efficienti, da  spot, che per diventare veri dovrebbero essere già in costruzione oggi (come sta avvenendo del resto nelle principali capitali europee, anche in funzione dei cambiamenti climatici), mentre a Roma ancora si è in affanno per garantire un trasporto pubblico che anzichè migliorare è andato sempre più peggiorando (1).

In questo quadro,   il portale  istituzionale del Comune è stato per anni il  mesto emblema dell’arretratezza della Capitale,  non solo per la miseria grafica, ma soprattutto per la sua assai scarsa accessibilità, in tutto,  e in particolare  per  le informazioni sulla vita istituzionale e amministrativa, ben lungi dalla “Casa di vetro” da tutti evocata e da nessuno praticata. Per consultare  le  convocazioni  e gli ODG dell’Assemblea e delle Commissioni capitoline, bisognava fare  gimkane nelle pagine e soprattutto  scaricare degli antidiluviani  PDF (oltretutto inaccessibili ai non vedenti e non individuabili con i motori di ricerca), in cui  commissioni e date erano mescolati a caso.

Per questo Carteinregola da anni si sforza di offrire un servizio alternativo, con un sistema artigianale che prevede di  scaricare  i pdf, fare gli screenshot delle singole convocazioni e rimetterli in ordine cronologico su una pagina dedicata,  “Accade in campidoglio” (idem per le convocazioni dell’Assemblea capitolina) Un lavoraccio, che non sempre riusciamo a garantire sistematicamente(2).

Non che in  questi anni non abbiamo provato  più volte a rivolgerci alle 4 amministrazioni che si sono succedute  – con  articoli, lettere ufficiali, proposte  amichevoli, incontri, dossier, richieste in campagna elettorale(2) – chiedendo il”minimo sindacale”: una pagina dedicata e facilmente reperibile, che indicasse in ordine cronologico le convocazioni delle singole commissioni, con accanto l’ordine del giorno e una descrizione del tema (idem per l’Assemblea, con in più – come in un vero “Open Municipio” (3)- anche i testi delle delibere in votazione)

Che fosse  una richiesta terra terra lo dimostrano i siti di tante altre città italiane, che lo fanno da tempo, come avevamo mostrato in un articolo di più di due anni fa (riportiamo in calce gli esempi che proponevamo allora(4).

A pochi giorni dall’inaugurazione del nuovo portale  di Roma Capitale (bisogna dire  che è  una  “versione Beta”, e che  la piattaforma è  ancora in evoluzione e miglioramento) dobbiamo però constatare che, da questo punto di vista,  ben poco è cambiato. E se  adesso la pagina delle  convocazioni  delle commissioni reca almeno gli appuntamenti divisi per giorno e per commissione, per sapere di cosa tratta bisogna scaricare ancora una volta i famigerati PDF di prima. Nessuna  possibilità di scorrere velocemente per vedere gli argomenti trattati o  di fare una ricerca per sapere se è previsto qualche appuntamento su  un  tema di interesse.

Speravamo di poterla fare finita con il nostro oneroso impegno,  portato avanti per favorire la trasparenza e aiutare i cittadini e i comitati, invece ci toccherà continuare ancora per chissà quanto.

Non entriamo nel merito del resto del portale, che è senz’altro fatto bene e accattivante, ma pensiamo che  un’ Amministrazione che fa della trasparenza il  suo cavallo di battaglia, avrebbe dovuto mettere l’informazione istituzionale  al primo posto del suo nuovo strumento di comunicazione.

Non si tratta di pignoleria.  Come abbiamo detto anche a proposito del nuovo Statuto, la forma è sostanza. Questo sistema fa sì che la stragrande maggioranza dei cittadini e dei comitati non venga  a conoscenza delle riunioni in cui si prendono decisioni che riguardano i loro territori, la loro vita.

Se questa Amministrazione pretende di essere una Casa di vetro, deve farlo davvero,  e subito. Dopo 1 anno e 7 mesi dal suo insediamento, non ci sono più scuse. E, sinceramente, ci sentiamo presi un po’ in giro.

 Anna Maria Bianchi Missaglia

Per osservazioni e precisazioni laboratoriocarteinregola@gmail.com

convocazione scaricabile dal nuovo sito alla pagina convocazioni

nuovo sito comune convocazioni commissioni

la pagina del nuovo sito con le convocazioni http://www.comune.roma.it/web/it/commissioni-capitoline-agenda.page

nuovo sito comune convocazioni PDf commissioni

Il pdf da scaricare per leggere l’argomento della Commissione

> Vai alla presentazione sul sito istituzionale Il nuovo Portale di Roma Capitale. Semplicità, trasparenza e partecipazione del 7 febbraio 2018

(1) “nel settore della mobilità, il servizio di superficie è stato ridotto, in dieci anni, di quasi 28 milioni di vetture-km. E’ come se Roma avesse perso l’intero servizio di trasporto pubblico di una città grande come Genova… dalla Relazione 2017 di Carlo Sgandurra presidente dell’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale (Vedi nostro articolo e slides dell’Agenzia)

(2) vai a Accade in Campidoglio

(2) Scarica “Quello-che-vogliamo-per-la-trasparenza-5-settembre-2016″

(3) vedi il nostro (ennesimo) articolo di luglio 2017 : Open Municipio anche a Roma, ce la faremo?

l Portale da oggi online è in “versione Beta”, in quanto la piattaforma è in continua evoluzione e miglioramento, sia per la presenza di alcuni rimandi al vecchio portale per aree specifiche la cui migrazione è in corso, sia per ricevere i riscontri degli utenti con un apposito spazio presente alla fine di ogni pagina. Grazie per la collaborazione.

(4) 8 aprile 2015 A cosa servono le Commissioni Capitoline? Carteinregola intende  allargare il dibattito sulla trasparenza e l’informazione ai cittadini sulle attività istituzionali sul sito istituzionale:  mettiamo qui sotto  esempio di altre Città italiane che non rchiede commenti

______________________________________________

Firenze commissioni consiliari

Firenze commissioni consiliari 2 Comune di Firenze convocazione commissioni

_______________________________________________________________

Bologna convocazione delle commissioni

Bologna convocazione delle commissioni 2 Comune di Bologna convovazione delle Commissioni

_______________________________________________________________

Napoli diario delle commissioni

Comune di Napoli diario delle commissioni

Napoli convocazioni commissioni

Comune di Napoli convocazione delle commissioni

 

_______________________________________________________________

Torino convocazione commissioni 2

Comune di Torino convocazione commissioni

torino registrazioni commissioni

Comune di Torino registrazioni audio commissioni

Share This Post