Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Stadio della Roma: il grattacielo non c’è più

rendering nuovo progetto stadio

Rendering del nuovo progetto dal profilo Fb di Virginia Raggi

Si è appena concluso l’incontro in Campidoglio tra La Sindaca e  i rappresentanti di Eurnova e AS Roma,  con l’annuncio che lo Stadio a Tor di Valle si farà. Sul suo profilo Facebook Virginia Raggi titola  #UnoStadioFattoBene (1), spiegando che le tre torri sono state eliminate e che la parte relativa al Business Park è  addirittura il 60% in meno, oltre alle misure “green” già anticipate da Beppe Grillo . Sul fronte infrastrutture pubbliche viene citata  la messa in sicurezza del Fosso di Vallerano – già previsto dalla Delibera Marino/Caudo  e peraltro prescritto come “conditio sine qua non” dall’Autorità di bacino del Fiume Tevere (vedi post 2) ,  una nuova stazione della Ferrovia Roma-Lido (anche questa già prevista), e, speriamo,   l’efficientamento della linea con treni più moderni e corse più frequenti su binari adeguati (anche questo già in parte previsto, vedremo i nuovi accordi). Per le altre opere pubbliche previste dalla Delibera (che era già previsto che fossero realizzate “prioritariamente”), prima di fare bilanci e paragoni   aspettiamo di vedere i dettagli del nuovo progetto.

Una cosa però va detta: questo non è un gioco di prestigio. Se il progetto cambia, la delibera di Marino e Caudo deve essere sostituita da una nuova delibera approvata dall’Assemblea che  dichiari il pubblico interesse  del nuovo  progetto.   E soprattutto  l’iter deve ripartire da capo,  come prescrive la legge e #secondoleregole:  nuovo  progetto definitivo e nuova  conferenza dei servizi decisoria alla Regione Lazio, che comprende   l’approvazione della variante (se ci sono cubature eccedenti quelle previste dal PRG) da parte dell’Assemblea Capitolina.
Non appena noto, Carteinregola farà una puntuale disamina dei pro e dei contro del nuovo progetto, mettendolo a confronto con quello finora analizzato nella Conferenza dei Servizi decisoria alla Regione Lazio che doveva concludersi il prossimo 3 marzo e che si parla già di rinviare di 30 giorni.
Se non altro adesso  finirà  questa snervante telenovela, che si è accaparrata  la  scena  in una città paralizzata che in 7 mesi non ha visto ancora neanche vagamente scalfiti i suoi problemi.
Anna Maria Bianchi Missaglia
Post scriptum: secondo la testaa on line Lettera 43 “Le opere saranno realizzate in due fasi:  Le opere pubbliche che accompagneranno la costruzione dello stadio verranno realizzate in due fasi. La prima, che dovrebbe avvenire prima della costruzione dell’impianto, riguarderà il potenziamento della Roma Lido, gli interventi sulla via del Mare e sul fosso del Vallerano. La seconda, che sarà successiva alla costruzione della nuova casa della Roma, porterà alla costruzione del ponte e dello svincolo della Roma Fiumicino.
(1) Dal profilo Fb di Virginia Raggi #UnoStadioFattoBene
raggi stadio fb 24 febbraioTre torri eliminate; cubature dimezzate, addirittura il 60% in meno per la parte relativa al Business Park; abbiamo elevato gli standard di costruzione a classe A4, la più alta al mondo; mettiamo in sicurezza il quartiere di Decima che non sarà piu soggetto ad allagamenti; realizzeremo una stazione nuova per la ferrovia Roma-Lido.
Abbiamo rivoluzionato il progetto dello stadio della Roma e lo abbiamo trasformato in una opportunità per Roma. Abbiamo sempre detto di essere favorevoli alla realizzazione dello stadio ma nel rispetto della legge e per il bene della nostra città.
Ci siamo riusciti. Abbiamo evitato il progetto monstre ereditato dalla precedente amministrazione. A Tor di Valle nascerà uno stadio ma moderno, ecocompatibile, all’avanguardia dal punto di vista delle tecnologie ma soprattutto sarà un’opera che rispetterà molto di più l’ambiente e il territorio.
E abbiamo previsto una convenzione con i costruttori: avranno priorità le opere di urbanizzazione utili alla città e ai romani, come la messa in sicurezza dell’area di Decima o il potenziamento della ferrovia Roma-Lido grazie a cui si accorceranno i tempi per andare e venire dal litorale di Ostia.
(2)vedi

Stadio della Roma: la verità sul rischio idrogeologico

Stadio della Roma: la verità sul rischio idrogeologicoInauguriamo con questa prima domanda una pagina  “vero/falso”,  dove inseriremo man mano una serie di quesiti  sul progetto Stadio della Roma cercando di dare delle risposte. Con una premessa. I…

Share This Post