Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Global Forum in Campidoglio sulla democrazia diretta (ma i cittadini lo sanno?)

global forum 2018

 

Aggiornamento mercoledì 25: il giorno prima (pomeriggio) dell’inizio del Forum, l’annuncio dell’evento è apparso anche sul sito del Comune. Ma la pagina con il programma non fa cenno al fatto che l’evento si possa anche seguire in streaming sulla pagina youtube di Roma Capitale, a questo link: https://www.youtube.com/watch?v=HKwiF9goMRI  E’così difficile? Viene da chiedersi, ma in Campidoglio ci sono o ci fanno? (AMBM)

Aggiornamento lunedì 24: a due giorni dal Global Forum – forse anche in seguito alle ripetute richieste inviate da Cartrinregola agli interessati- la Sindaca ha diramato un comunicato* alle agenzie, ma non ha pubblicato alcuna informazione sul sito istituzionale, neanche in “la sindaca informa”…(AMBM)

Roma, 21 settembre 2018 La settimana prossima in Campidoglio si terrà un grande evento internazionale sulla democrazia diretta, quella che secondo la filosofia del M5S dovrebbe rendere i cittadini protagonisti della politica. E  il  consiglio comunale di Roma ha chiesto ufficialmente al Global Forum di produrre una nuova “Magna Charta”  che risponda “alla domanda su cosa devono fare le città in termini di elezioni, partecipazione dei cittadini, bilancio, pianificazione, spazio pubblico e assistenza ai cittadini, per essere considerate veramente democratiche”. Tuttavia l’evento è stato assai poco pubblicizzato presso la cittadinanza, tanto che, a pochi giorni dall’apertura dei lavori,  non è neanche nella home page del sito istituzionale…

 

Dal 26 al 29 settembre si svolgerà in Campidoglio l’edizione 2018 del Global Forum on Modern Direct Democracy, l’evento internazionale che mira a sviluppare e promuovere la partecipazione attiva dei cittadini alle politiche nazionali e locali, in particolare attraverso la promozione degli strumenti di democrazia diretta, a cui partecperanno oltre 350 delegati provenienti da sei continenti, tra cui i sindaci di diverse capitali europee e mondiali ma anche accademici ed esperti che parteciperanno ai lavori. Il Forum, che si  terrà a Palazzo Senatorio, in Piazza del Campidoglio,  è gratuito e aperto a tutti, ma è necessario registrarsi utilizzando il modulo presente sul sito. 

Il Global Forum sulla democrazia diretta moderna è patrocinato dalla città di Roma e organizzato dal Global Forum consorzio in collaborazione con organizzazioni della società civile. La segreteria generale ed internazionale dell’evento è a cura della organizzazione Democracy International. Tra le varie autorità, presenzieranno all’evento anche il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta, Riccardo Fraccaro, e la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Dalla presentazione pubblicata nella home page sul sito del Goblal Forum si apprende che  in questa edizione sarà prodotta “una vera e propria nuova visione rispetto a ciò che la democrazia deve significare nella città” e che “il consiglio comunale di Roma ha chiesto ufficialmente al Global Forum di produrre una nuova “Magna Charta” per le città democratiche del mondo“.  Sarà quindi elaborato un  “documento che risponde alla domanda su cosa devono fare le città in termini di elezioni, partecipazione dei cittadini, bilancio, pianificazione, spazio pubblico e assistenza ai cittadini, per essere considerate veramente democratiche“.

Carteinregola, che è stata più volte critica verso le forme partecipative promosse dall’attuale maggioranza pentastellata, a partire dai referendum propositivi e abrogativi senza quorum introdotti nello Statuto di Roma Capitale nel gennaio scorso, e dall’utilizzo di piattaforme digitali  come principale strumento di confronto con la cittadinanza in alternativa all’interlocuzione pubblica con le persone e i comitati, invita i cittadini attivi  e le realtà della società civile che operano nel territorio  a seguire i lavori del Forum per conoscere la direzione che l’attuale governo della città – ma anche del Paese – sta imboccando, e magari  portare delle istanze per forme di partecipazioni più  allargate e condivise, anzichè il rapporto sempre più isolato e individuale dell’anonima interlocuzione via web.

Anna Maria Bianchi Missaglia

Post scriptum: a parte la  presentazione dell’evento il 4 luglio scorso in conferenza stampa, non abbiamo trovato sulla home del sito istituzionale di Roma Capitale menzione del Forum, solo un minimo accenno a margine del processo partecipativo dell’VIII Municipio su “La Sindaca Informa”. Perchè una così scarsa pubblicità di un’iniziativa che riguarda la partecipazione dei cittadini? Non meritava l’inserimento tra le slides in primo piano?

Per osservazioni e precisazioni: laboratoriocarteinregola@gmail.com

> Vai al Programma del Global Forum 2018

*ROMA. MERCOLEDI’ AL VIA GLOBAL FORUM SU DEMOCRAZIA, CITTADINI AL CENTRO

RAGGI: FAVORIRE LA LORO PARTECIPAZIONE ATTIVA A ISTITUZIONI

(DIRE) Roma, 24 set. – “Dal 26 al 29 settembre Roma sara’ capitale della democrazia diretta. Siamo orgogliosi di ospitare in Campidoglio l’edizione 2018 del Global Forum on Modern Direct Democracy, un’occasione di confronto con le migliori esperienze internazionali che ha gia’ registrato l’adesione di oltre 400 personalita’ politiche e istituzionali provenienti da 30 paesi e da tutti i continenti”. Cosi’ la sindaca di Roma, Virginia Raggi, in un video su Facebook.
“Quattro giorni di dibattiti, eventi e workshop nel corso dei quali sindaci, esperti e professionisti di diversi paesi europei ed extra europei affronteranno le tematiche legate ai nuovi strumenti e alle nuove modalita’ di coinvolgimento da sviluppare e promuovere per favorire la partecipazione attiva dei cittadini alle politiche nazionali e locali. Roma puo’ e vuole essere in prima linea nella sperimentazione degli istituti di partecipazione diretta per avvicinare sempre piu’ cittadini e amministrazione, per semplificarne il rapporto e per dare voce alle esigenze del territorio”, continua.
“Il Global Forum non rappresentera’ soltanto un momento di confronto con le altre esperienze. Tra gli obiettivi c’e’ anche quello di definire le caratteristiche che rendono una citta’ globale e democratica: proprio su proposta dell’Assemblea Capitolina chiedero’ di sviluppare un dibattito finalizzato alla realizzazione di una Magna Charta per le citta’ democratiche del mondo che sara’ arricchita e integrata grazie ai contributi che emergeranno nel corso degli appuntamenti futuri del Forum”, conclude.
(Bur/ Dire
07:45 24-09-18 .
NNNN

BENVENUTI A ROMA, UNA CITTA’ DEMOCRATICA

17.30 – 20.30: Benvenuto della sindaca di Roma Virginia Raggi, del Ministro per i rapporti con il parlamento è la democrazia diretta Riccardo Fraccaro e breve introduzione storica sulla democrazia nella città eterna a cura dello scrittore e storico Matthew Kneale con inizio della discussione: “L’Italia è finalmente democratica?” > Vai al Programma degli altri giorni

Che cos’ è il Global Forum (dal sito Global Forum)

Cambiamenti climatici, diseguaglianze, guerre, le sfide di oggi sono così grandi che non possiamo pretendere di essere in grado di risolverle da soli, e men che meno possiamo pensare di farlo restando all’interno dei nostri confini. Questo tipo di sfide richiede un’azione globale ma come cittadini noi costruiamo le nostre vite in una dimensione locale, nei nostri vicinati, nelle nostre comunità di riferimento. In realtà è proprio lì che, come singoli, possiamo fare la differenza.

Sarà proprio questo bisogno di diventare “cittadini globali” nelle nostre città globalizzate il tema principale che affronteremo durante la settima edizione del Global Forum on Modern Direct Democracy dal 26 al 29 settembre a Roma.

Il Global Forum favorisce un approccio multidisciplinare alla Democrazia diretta, accogliendo non solo partecipanti dal mondo accademico e politico ma anche rappresentanti della società civile. Negli anni è stato frequentato da attivisti, organizzazioni e accademici provenienti da tutto il mondo, che lavorano ai temi della democrazia diretta e della partecipazione dei cittadini. L’obiettivo è quello di mettere insieme persone con esperienze e provenienze diverse per dare ad attivisti ed organizzazioni l’opportunità di condividere le proprie visioni e lavorare insieme su temi assimilabili.

All’ultimo Global Forum vi sono stati partecipanti provenienti da più di trenta paesi e da sei continenti. Il 2018 avrà inoltre una valenza particolare perché verrà celebrato il decimo anniversario del Global Forum, il cui primo incontro si tenne nel 2008 ad Aarau, in Svizzera.

Vedi anche:

 

One Response to Global Forum in Campidoglio sulla democrazia diretta (ma i cittadini lo sanno?)

  1. Pingback: La newsletter di Carteinregola del 23 settembre 2018 |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *