Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sinistra Ecologia e Libertà – cronologia

(in costruzione) (fonti in calce)

Sinistra_ecologia_liberta logoPresidente         Nichi Vendola

Vicepresidente  e coordinatore di Roma Metropolitana  Paolo Cento

Coordinatore     Nicola Fratoianni (vicecoordinatore  nonchè vicepresidente della Regione Lazio)Massimiliano Smeriglio

Sinistra Ecologia Libertà (SEL) è un partito politico italiano di sinistra fondato il 20 dicembre 2009 dalla fusione di:

Il partito è l’erede del cartello elettorale Sinistra e Libertà (SL) nato il 16 marzo 2009 in vista delle elezioni europee e che comprendeva anche la Federazione dei Verdi (fino all’ottobre 2009) e il Partito Socialista Italiano (fino al novembre 2009)

Il 19 e 20 dicembre 2009, si tiene l’assemblea costituente di Sinistra Ecologia Libertà  trasforma che l’ alleanza in movimento. Dal 22 al 24 ottobre 2010  si tiene il  primo congresso di SEL, durante il quale viene eletto Presidente Nichi Vendola ed è  approvato lo statuto del partito.[80]

Nell 2011, attraverso le primarie di coalizione locali, SEL continua la sfida verso il PD proponendo in numerosi comuni italiani suoi iscritti o simpatizzanti. Alle amministrative  di  maggio v vengono eletti sia Pisapia a Milano che Zedda a Cagliari.

Nel giugno del 2011  referendum sull’energia rinnovabile e sull’acqua pubblica  vede la vittoria di una larga  maggioranza dei cittadini italiani contrari alle privatizzazioni

Nell’agosto 2012 Nichi Vendola, partecipa alle primarie 2012 di Bene Comune” del 2012, indette per scegliere il candidato premier del centrosinistra alle elezioni politiche italiane del 2013 e arriva terzo, con  il 15,6% dei voti  (dopo  Pier Luigi Bersani (44%) e Matteo Renzi (36%), nel dicembre SEL si svolgono le  elezioni primarie per la scelta dei candidati al Parlamento, in concomitanza con quelle del Partito democratico, con cui SEl si presenta nella coalizione Italia. Bene Comune.Elegge 37 deputati e 7 senatori. Ma pochi mesi dopo si dimettono  dal partito diversi esponenti di rilievo, molti confluiscono nel gruppo misto, alcuni direttamente nel PD, tra cui  il capogruppo alla Camera Gennaro Migliore .

Alle elezioni regionali del Lazio, Nicola Zingaretti chiama come vicepresidente Massimiliano Smeriglio, già suo vice alla Provincia di Roma, che lascia il seggio appena conquistato  da senatore. Nel Consiglio regionale viene eletto un solo candidato di SEL, Gino De Paolis, a cui si aggiungeranno, nel due candidate elette nel listino del Presidente,Marta Bonafoni e Daniela Bianchi, rispettivamente nel febbraio e nell’ottobre 2015.

il 28 aprile 2013  con la formazione del Governo Letta, vice segretario del Partito Democratico si configura come il primo esecutivo di grande coalizione della storia della Repubblica Italiana, in quanto comprende esponenti di entrambe le principali coalizioni di centro  destra e centrosinistra ( alleati il Pd con il Pdl di Berlusconi e con Scelta Civica di Monti,  vicepresidente del Consiglio dei ministri è il  segretario politico del Popolo della libertà Angelino Alfano.Il leader del partito Nichi Vendola annuncia che Sel non farà parte del governo,  collocandosi così all’opposizione.

A Roma Luigi Nieri, ex assessore regionale al Bilancio con Marrazzo e poi consigliere regionale di SEL con Polverini, ritira la ventilata   candidatura a Sindaco per sostenere Ignazio Marino, che dopo l’elezione lo nominerà Vicesindaco e Assessore al patrimonio. In Assemblea vengono eletti 4 consiglieri: Gemma Azuni, che proviene dalla precedente consiliatura, Gianluca Peciola, nominato capogruppo, Anna Maria Cesaretti e Imma Battaglia.

Nel gennaio 2014 si tiene il secondo congresso di SEL

Il 3 dicembre scoppia l’operazione”Mondo di Mezzo”, che porterà  alla scoperta di Mafia Capitale, con indagati e arrestati tra politici, imprenditori e  funzionari pubblici. Nessun esponente di Sinistra Ecologia e Libertà  risulta indagato, ma nelle settimane successive vengono diramate su varie testate giornalistiche  intercettazioni che tirano in ballo anche alcuni politici di SEL.

Nel dicembre 2014, in seguito a un rimpasto di Giunta,  Luigi Nieri si sposta all’Assessorato  alle periferie, ma poi,  a luglio del 2015 , in seguito a un ulteriore rimpasto a luglio 2015, resta fuori  dalla Giunta. I consiglieri capitolini di SEL escono dalla maggioranza, mantenendo l’appoggio esterno, subordinato alla decisione “caso per caso”.

Il 4 giugno 2015 nuova tranche di arresti di Mafia Capitale.

Nel terzo congresso del luglio 2015 viene eletto coordinatore di Roma Metropolitana Paolo Cento, proveniente dai Verdi.

Durante il periodo che va dalle prime dimissioni di Marino al definitivo sciogliemento dell’Assemblea, i consiglieri di SEL e il partito in generale diventano inaspettatamente sostenitori del Sindaco.

Il 5 novembre iniziano i processi di mafia Capitale.

Il 7 novembre 2015 viene ufficializzata la fondazione di Sinistra Italiana, soggetto politico e gruppo parlementare (composta alla Camera dai 25 SEL e 6 ex-PD e al Senato dai 7 SEL, 6 ex-PD e 2 ex-M5S) formato da SEL, il PRC, Act, Altra Europa e alcuni fuoriusciti dal Partito Democratico

Il 26 novembre il deputato Stefano Fassina, ex viceministro dell’Economia e deputato fuoriuscito dal Pd,  tra i fondatori di Sinistra italiana, manifesta in un teatro di Ostia la sua intenzione di candidarsi a Sindaco di Roma alle elezioni del 2016, subordinando la sua candidatura candidaturaa una verifica “con le mille realtà dell’associazionismo presente in città, con le forze economiche e sociali, con quelle politiche” (1)

 

Leggi anche dal sito di SEL: Una storia che comincia, una scommessa che va vinta

*da Sinistra Ecologia Libertà Da Wikipedia, l’enciclopedia libera e  varie fonti

(1) vedi l’intervista al fatto Quotidiano del 27 novembre 2015: Stefano Fassina candidato sindaco a Roma: “Ci metto la faccia: periferie e debito le mie priorità”

http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/11/27/news/campidoglio_2016_fassina_mi_candido_a_sindaco_di_roma_-128304367/