Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

VILLA ADA: MATERIALI

MATERIALI PER APPROFONDIRE

A cura del Gruppo di Lavoro Patrimonio Pubblico

– 1924: Istituto Geografico Militare – Pianta di Roma – Rapporto 1:5.000 – anno 1924 stralcio della zona di Villa Savoia Vai alla mappa

 17 maggio 1954: Gazzetta Ufficiale n. 122.  Dichiarazione di interesse pubblico di Villa Ada e Monte Antenne. Consulta il documento.

– 11 marzo 1994: Piano di Utilizzazione del Comprensorio di Villa Ada elaborato  da un Gruppo di Lavoro formato da Tecnici dell’Ufficio Speciale Piano Regolatore, della Ripartizione X, del Servizio Giardini e del Servizio Giardino Zoologico. Pubbblicato in Comune di Roma – Ufficio Tutela Ambiente,  “Villa Ada  il piano per l’acquisizione pubblica“, Quaderni dell’Ambiente, 4. ed.  Grafiche Manfredi, Marzo 1996;

IL PIANO DI UTILIZZAZIONE MODALITA' D'USO_1994

– 14 dicembre 1995: Decreto di Tutela con relazione storica artistica redatto dal Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, comprensivo di planimetria, note di trascrizione notarili. Consulta il documento

23 aprile 2013: Italia Nostra chiede al Ministro del BBCC e al Presidente della Regione una verifica sull’estensione del vincolo paesaggistico di Villa Ada che sembrerebbe essere a rischio nella zona del Parco Rabin – via Panama. Vai al Comunicato.

 – 28 maggio 2013: Il Deputato PD Ermete Realacci presenta interrogazione a risposta scritta al Ministro per i BBCC Borletti per sapere se il Ministero – tramite la Soprintendenza per i beni Architettonici e Paesaggistici per il Comune di Roma – stia definendo la procedura di rettifica del perimetro a discapito della tutela del verde pubblico e tutelato di Villa Ada e mettendo a rischio il Parco Yitzthak Rabin;  la procedura di ridefinizione del perimetro nasce dal fatto che nel citato decreto ministeriale del 1954 il vincolo è descritto chiaramente su via Panama, mentre nelle cartografie allegate la mappa soggetta a vincolo è disegnata seguendo il muro storico del complesso di Villa Ada che si trova più indietro rispetto alla strada;

– 5 giugno 2013: Legambiente chiede al Ministero di interrompere la procedura di rettifica del perimetro di Villa Ada .Doppia interrogazione Avenali in Regione e Realacci in Parlamento. Vai al Comunicato. 

14 gennaio 2014: Regione Lazio, Adeguamento perimetrazione P.T.P.R. adottato (DD.G.R. nn. 556/2007 e 1025/2007). Comune di Roma – Comprensorio Villa Ada e Monte Antenne (D.M. 27 aprile 1954). Presa d’atto note Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per il Comune di Roma prot. n. MBAC-SBAP-RM SEGR 0017143 del 9 ottobre 2013 e Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio prot. n. MBAC-DR-LAZ-004-UFFPRO 0020573 del 4 novembre 2013 allegate.  Leggi la delibera.

31 agosto 2015:     Risposta scritta all’interrogazione n. 4-00601 del deputato Ermete Realacci (PD) che chiede di conoscere se il Ministero per i Beni e le AAttività Culturali” ritenga necessario ridefinire i confini del vincolo paesaggistico insistente sul parco monumentale di Villa Ada e Monte Antenne, rispetto a quelli fissati nel 1954, per la supposta presenza di una discrasia fra la definizione del perimetro del vincolo contenuta nel predetto decreto e le cartografie ad esso relative

 

One Response to VILLA ADA: MATERIALI

  1. Pingback: Villa Ada, si restaura un casale, ma manca un piano per tutto il parco |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *