Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Backstage Roma 2021: tra il dire e il fare (programmi e nomi non bastano)

14 dicembre dalle 17.30 alle 19.30 in diretta streaming sulla pagina Facebook di Carteinregola a cura di Carteinregola e Eutropian

Partecipano:

Umberto Croppi– Assessore alla cultura della Giunta Alemanno dal 2008 al 2010

Antonio De Santis Assessore al Personale, Anagrafe e stato civile, Servizi Demografici ed Elettorali della Giunta Raggi dal 2019

Estella Marino – Assessora all’ambiente della Giunta Marino (da luglio 2013 a novembre 2015)

Flavia Marzano, Assessora a Roma semplice della Giunta Raggi  dal 2016 al 2019

Pino Lo Mastro,  Capo Gabinetto del Sindaco Petroselli,  di CILD Centro Italiano per la Legalità Democratica

Claudio Giangiacomo di CILD

Introduce  Maurizio Geusa – Vice Presidente di Carteinregola

scarica le slides della presentazione

Ad ogni campagna elettorale il dibattito si concentra sui programmi e sui nomi dei candidati. Ai programmi  si rivolgono gli elettori  che hanno dimenticato i buoni propositi  delle tornate elettorali precedenti, ai  nomi dei candidati quelli che invece se li ricordano e magari si sentono traditi da chi non li ha  realizzati.

Ma è un’illusione pensare che un Sindaco o una Sindaca e la sua Giunta possano facilmente risolvere  problemi annosi e plasmare la città secondo le promesse elettorali, soprattutto in tempi ragionevoli. Anche il Sindaco  più competente e armato delle migliori intenzioni – e la sua squadra – deve fare i conti con i limiti posti ai suoi poteri, con le leggi vigenti, con decisioni amministrative precedenti, e naturalmente con le risorse finanziarie. 

Ma a noi interessa soprattutto comprendere come si sviluppa l’azione amministrativa.

Come si passa dal Programma di Mandato che costituisce la prima Delibera dell’Assemblea rinnovata ai progetti  ed ai provvedimenti più operativi. Quali sono i maggiori ostacoli che incontrano Sindaco e Assessori. Le risorse con cui devono misurarsi non sono solo quelle economiche ma anche quelle dell’apparato amministrativo comunale, per non parlare delle tante anime della propria maggioranza. Aspetti che possono fare la differenza nel governo della città, e che devono essere approfonditi tanto quanto, forse di più, degli obiettivi individuati dai programmi elettorali, che possono naufragare prematuramente per l’inerzia degli uffici o per i veti imposti dai conflitti interni.

Ne parliamo con 4 assessori di ambiti diversi, che ci raccontano le proprie esperienze in Campidoglio con Sindaci diversi, che spesso si sono trovati ad affrontare  gli stessi problemi, problemi che con buona probabilità si troverà di fronte anche il prossimo Sindaco o la prossima Sindaca e con Pino Lo Mastro, storico capogabinetto del Sindaco Petroselli,  che oggi si confronta con l’Amminstrazione con CILD Centro Italiano per la Legalità Democratica, come il collega Claudio Giangiacomo

Gli incontri di Roma 2021 Backstage sono dedicati alla memoria di Piero Filotico.

Si possono inviare domande – che rientrino nel tema dell’incontro – postandole sotto lo streaming sulla pagina Facebook

Per osservazioni e precisazioni: laboratoriocaretinregola@gmail.com

MATERIALI:

Partecipanti

Antonio De Santis Assessore al Personale, Anagrafe e stato civile, Servizi Demografici ed Elettorali della Giunta Raggi dal gennaio 2019

(> Vai al comunicato sul sito del Comune per la sua nomina) Vedi anche : I dipendenti di Roma Capitale: sono tanti o sono pochi?12 Febbraio 2020

Flavia Marzano, ex Assessora a Roma semplice della Giunta Raggi (da luglio 2016 a settembre 2019) vedi profilo da sito istituzionale Flavia Marzano, Assessora a Roma semplice 12 Luglio 2017Continua#

L’”Ideario” – Consultazione Pubblica per l’Agenda Digitale di Roma Capitale Presentazione e  il link al nuovo sito promosso dall’Assessorato Roma Semplice per  “accogliere idee e proposte di azioni utili per accrescere la qualità e l’efficacia degli interventi dell’Agenda Digitale” -14 Novembre 2016 Continua#

Vedi Le risposte degli Assessori a Carteinregola 26 Luglio 2017 Continua

vedi Roma Semplice, ecco il bilancio dei primi 18 mesi 3 Gennaio 2018 Continua#

scarica il bilancio di Flavia Marzano del suo assessorato del 1 gennaio 2019 (dopo dimissioni) scarica la presentazione

Vedi anche. Bilancio di tre anni e mezzo di mandato degli assessori capitolini– i post degli assessori della Giunta Raggi sui rispettivi profili Facebook -9 Febbraio 2020 Continua#

Estella Marino – assessora all’ambiente della Giunta Marino (dal luglio 2013 al novembre 2015) scarica scheda pubblicata sul  sito di Carteinregola da scheda pubblicata su sito istituzionale del Comune di Roma durante Giunta Marino

Vedi anche: 5 domande a Estella Marino -2 Dicembre 2014 Continua# Vedi anche Romaprossima – i video della conferenza del 28 maggio 2015 ( con INTERVENTO ESTELLA MARINO) Continua#

Umberto Croppi assessore alla cultura della Giunta Alemanno da maggio 2008 a gennaio 2011 (> Vedi la sua autobiografia su Huffington post)

vedi anche la recensione di Romanzo comunale di Umberto Croppi Giuliano Compagno https://www.newtoncompton.com/libro/romanzo-comunale

vedi anche: Come funzionano le elezioni – conversazione con Umberto Croppi 8 video ricavati da una lunga intervista ad Umberto Croppi  che riguarda il “back stage” della campagna elettorale. 2 Giugno 2016 Continua#

PROGRAMMI ELETTORALI e LINEE PROGRAMMATICHE

scarica il programma di Gianni Alemanno del 2008 Programma_Alemanno 2008 ROMA CAMBIA scarica scarica linee programmatiche Alemanno DCDelib. N 24 del 05.06.2008

Scarica il programma di Ignazio Marino Programma_MarinoSindaco – PROGRAMMA_BREVE_MARINO scarica le linee programmatiche lineeprogrammatiche del Sindaco Marino 2013-2018

carica il programma di Virginia Raggi PROGRAMMA RAGGi 11 passi per portare a Roma il cambiamento di cui ha bisogno Scarica le Linee programmatiche raggi_linee_guida scarica il confronto tra programma e linee programmatichea cura di Maurizio Geusa 2016 VIII 17 Tabella Confronto fra il Programma elettorale e le Linee Programmatiche del Sindaco Virginia Raggi

Varie

La nuova macrostruttura capitolina. Promozioni & rotazioni. Cancellato l’Ufficio parcheggi 31 marzo 2018

Nuova macrostruttura: chiediamo nomine con criteri trasparenti e l’adesione di Roma alla Carta di Avviso Pubblico -6 Dicembre 2017 Continua#

Roma tra medioevo e fantascienza (“Piano strategico di Roma Smart City”) -5 Febbraio 2020 Continua#

Come si governa Roma – Prima dell’inizio: da sin. Maurizio Geusa, Thaya Passarelli, Anna Maria Bianchi, Piero Filotico, Annabella D’Elia (Foto L.F. )

Amministrazione

(dal sito istituzionale di Roma Capitale)

vedi anche l’incontro del 20 novembre 2015 organizzato da Carteinregola e Laboratorio per una Politica Trasparente e Democratica**:

Documento unico di programmazione (DUP) (dal sito di Roma Capitale)

Riferimenti normativi: Decreto legislativo n. 118/2011 – art. 46, comma 3, D.lgs. n. 267/2000

In applicazione del principio contabile applicato della programmazione e predisposizione i Comuni redigono il Documento unico di programmazione (DUP), per un periodo ricompreso nel mandato elettorale.

Il Documento unico di programmazione è lo strumento che permette l’attività di guida strategica ed operativa degli enti locali e costituisce, nel rispetto del principio del coordinamento e coerenza dei documenti di bilancio, il presupposto necessario di tutti gli altri documenti di programmazione. Si compone di due sezioni: la Sezione Strategica (SeS) e la Sezione Operativa (SeO). La prima ha un orizzonte temporale di riferimento pari a quello del mandato amministrativo e sviluppa e concretizza le linee programmatiche di mandato di cui all’art. 46 comma 3 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e individua, in coerenza con il quadro normativo di riferimento, gli indirizzi strategici dell’ente. Gli obiettivi strategici sono ricondotti alle missioni di bilancio e sono conseguenti ad un processo conoscitivo di analisi strategica delle condizioni esterne all’ente e di quelle interne, sia in termini attuali che prospettici e alla definizione di indirizzi generali di natura strategica.

La Sezione Operativa (SeO) ha un orizzonte temporale di riferimento pari a quello del bilancio di previsione. Ha carattere generale, contenuto programmatico e costituisce lo strumento a supporto del processo di previsione definito sulla base degli indirizzi generali e degli obiettivi strategici fissati nella Sezione Strategica del Documento unico di programmazione. In particolare, essa contiene la programmazione operativa dell’ente avendo a riferimento un arco temporale sia annuale che pluriennale.
Il contenuto della Sezione Operativa, predisposto in base alle previsioni ed agli obiettivi fissati nella Sezione Strategica, costituisce guida e vincolo ai processi di redazione dei documenti contabili di previsione dell’ente e va redatta, per il suo contenuto finanziario, per competenza e cassa, e trova il suo fondamento su valutazioni di natura economico-patrimoniale: copre un arco temporale pari a quello del bilancio di previsione. Di fatto, questa seconda sezione supporta il processo di previsione per la predisposizione della manovra di bilancio.
Per ogni singola missione, sono individuati i programmi che l’ente intende realizzare per conseguire gli obiettivi strategici definiti nella Sezione Strategica. Per ogni programma, e per tutto il periodo di riferimento del Documento unico di programmazione, sono individuati gli obiettivi operativi annuali da raggiungere nonché gli aspetti finanziari, sia in termini di competenza che di cassa, della manovra di bilancio. 

Approvazione del DUP

Il DUP è presentato all’Assemblea Capitolina entro il 31 luglio di ciascun anno, per le conseguenti deliberazioni ed è necessario il parere dell’organo di revisione (reso secondo le modalità previste dal regolamento dell’Ente) sulla delibera di Giunta a supporto della proposta di deliberazione dell’Assemblea Capitolina.

Un’eventuale nota di aggiornamento del DUP dovrà essere presentata all’Assemblea Capitolina entro il 15 novembre di ogni anno, per le conseguenti deliberazioni, ed il suo schema (configurato come quello del DUP definitivo) è oggetto di approvazione da parte dell’Assemblea Capitolina.

Documento unico di programmazione 2020-2022

     Variazioni al Documento unico di programmazione 2020-2022 

Documento unico di programmazione 2019-2021

Documento unico di programmazione 2018-2020

Documento unico di programmazione 2017-2019

Documento unico di programmazione 2016-2018

data di pubblicazione: 01/04/2016
data di aggiornamento: 02/12/2020 Link esterni

NOTE

(*) Il Laboratorio per una Politica trasparente e democratica è stato creato nell’estate 2015 insieme a consiglieri municipali e esponenti politici di diversi partiti e movimenti e in quella forma ha presentato gli incontri alla Città dell’Altra Economia durante la campagna elettorale del 2016

(**) Come si governa Roma, dai Municipi a Roma Città Metropolitana

ROMA, COME FUNZIONA. CHI DECIDE. COMPETENZE E POTERI DEI VARI LIVELLI AMMINISTRATIVI

COME FUNZIONANO I MUNICIPI introduzione : Maurizio GEUSA Carteinregola

Intervento di Giovanna Seddaiu Consigliere SEL II Municipio

COME FUNZIONA l’ASSEMBLEA CAPITOLINA introduzione : Annabella D’Elia – Carteinregola

Intervento di: Riccardo Magi – ex consigliere lista Civica Marino – Segretario Radicali Italiani, Alessandro Onorato – ex consigliere lista Marchini Sindaco > Vai alla trascrizione degli interventi

COME FUNZIONA LA GIUNTA CAPITOLINA introduzione : Thaya Passarelli – Carteinregola

Interventi di: Giovanni Caudo, ex Assessore dalla Trasformazione Urbana della Giunta Marino, Umberto Croppi, ex Assessore alla Cultura della prima Giunta Alemanno, Walter Tocci, Senatore PD, ex vicesindaco e Assessore ai Trasporti della Giunta Rutelli > Vai alla sintesi degli interventi di Giovanni Caudo, Umberto Croppi, Walter Tocci

CITTA’ METROPOLITANE: MODELLI E PROSPETTIVE CONCRETE

LE CITTÀ METROPOLITANE – COSA SONO – I MODELLI EUROPEI introduzione: Piero Filotico – Carteinregola

BREVE CRONISTORIA DELLE CITTÀ METROPOLITANE ITALIANE E DI ROMA CITTÀ METROPOLITANA, la legge Delrio, le ipotesi sul tappeto e le domande ai relatori introduzione : Anna Maria Bianchi Carteinregola

ROMA CITTA’ METROPOLITANA. MODELLI E OPPORTUNITA’ Una nuova governance per Roma.

Interventi di:

Walter Tocci, Senatore PD, autore del libro “Roma. Non si piange su una città coloniale – Note sulla politica romana»

Umberto Croppi, ex Assessore alla Cultura della prima Giunta Alemanno

Alessandro Onorato – ex consigliere lista Marchini Sindaco

Giovanni Caudo, ex Assessore dalla Trasformazione Urbana della Giunta Marino

Riccardo Magi – ex consigliere lista Civica Marino – Segretario Radicali Italiani

Scarica le slides delle introduzioni di Carteinregola COME SI GOVERNA ROMA TUTTE LE SLIDES

> Vai alla pagina con i contributi che ci sono stati inviati in occasione dell’incontro “Come si governa Roma dai Municipi alla città metropolitana” del 20 novembre 2015: Un’idea di Roma  di Alfonso Pascale, un contributo dal Movimento Cinquestelle della Regione Lazio e L’emergenza istituzionale delle Città metropolitane e il caso di Roma di Giovanni De Pascalis

> Vai a articoli e  bibliografia (in progress)

La presentazione di Come si governa Roma

In vista delle prossime elezioni comunali, il Laboratorio per una Politica trasparente e democratica, di cui Carteinregola è uno dei promotori, in collaborazione con la Città dell’Altra Economia*, organizza una serie di incontri per offrire ai cittadini un punto di vista diverso sui partiti – tutti – e sull’offerta elettorale.

Cominciamo venerdì 20 novembre, con un incontro preliminare dedicato all’organizzazione amministrativa attuale di Roma Capitale e dei Municipi – attività, ambiti, poteri – per arrivare a fare il punto della situazione sulla Città Metropolitana, il nuovo organismo di governo del territorio varato un anno fa, di cui nessuno si è accorto. Così come nessuno sembra preoccuparsi di predisporre e approvare la legge necessaria per l’elezione diretta del Consiglio metropolitano in occasione del prossimo appuntamento elettorale, prevista dal nuovo Statuto. Eppure un’amministrazione che comprenda un’area più vasta, unita a un’effettiva autonomia dei Municipi – vere e proprie città nella città, oggi senza fondi né poteri decisionali – per avviare una razionalizzazione dei servizi e delle risorse e per avvicinarsi di più ai bisogni dei cittadini, è una necessità non più rinviabile.

Prima dell’inizio: da sin. Maurizio Geusa, Thaya Passarelli, Anna Maria Bianchi, Piero Filotico, Annabella D’Elia (Foto L.F. )

2 Responses to Backstage Roma 2021: tra il dire e il fare (programmi e nomi non bastano)

  1. Pingback: Backstage elezioni Roma 2021 |

  2. Pingback: CARTEINREGOLA: IN STREAMING SI PARLA DI POLITICA |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *