Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

PTPR: ecco cosa chiedono le “categorie produttive” all’assessore Valeriani e ai Consiglieri regionali

pulsante diario PTPR
 (1 agosto 2019) Apprendiamo che qualche giorno fa sono state inviate ai consiglieri regionali e all’assessore all’urbanistica Valeriani le richieste in calce, da una sigla che aveva già organizzato un incontro in Regione tra i consiglieri e le cosiddette “forze produttive” nel gennaio scorso (1), pochi giorni dopo l’approvazione in Giunta della Proposta di Deliberazione, che, nella versione poi completamente stravolta in Commissione a 15 giorni dal voto in Consiglio, è attualmente in discussione e probabilmente sarà approvata stanotte.
Richieste che pongono la Giunta Zingaretti e il Consiglio regionale di fronte a un bivio, a due modi di interpretare l’interesse pubblico, lo sviluppo economico sostenibile, la tutela di un bene costituzionale come il Paesaggio della Nazione.
Naturalmente i consiglieri e l’assessore sono liberi di fare le scelte che ritengono giuste, e fare proprie le richieste avanzate dalle cosiddette “categorie produttive”. Noi però riteniamo più che mai necessaria in questo frangente un’ “operazione trasparenza” cancellando lo scarto tra quello che viene dichiarato ai cittadini e alla stampa e quello che poi viene effettivamente deciso in Consiglio.
Scelte e ricadute che sarà nostra cura verificare e portare a conoscenza dei cittadini.
Stanotte seguiremo lo streaming della seduta del Consiglio commentando sulla nostra pagina FB
Associazione Carteinregola
(la lettera di Territorio Roma)
All’Assessore Regionale Massimiliano Valeriani

Ai Consiglieri Regionali

E.p.c.

Agli operatori delle categorie produttive e professionali

Il consiglio regionale ha avviato l’esame del PTPR. Di fronte alla presentazione di oltre 2600 emendamenti e all’intenzione di approvare il provvedimento entro i primi 10 giorni di agosto appare quasi inevitabile il ricorso ad un maxi-emendamento da parte della Giunta.

Per arrivare ad approvare un maxi-emendamento che modifichi il PTPR in un’ottica di salvaguardia e sviluppo a nostro avviso, è fondamentale tener conto di alcune questioni importanti.

1) Eliminare le funzioni di indirizzo del PTPR nelle aree non vincolate per non pregiudicare la legittima attività di pianificazione degli enti locali del proprio territorio.

2) Fare salve le previsioni dei piani regolatori approvati dalla regione dopo l’entrata in vigore della legge 24/98 in modo da garantirne l’attuazione. Inoltre, fare salvi gli strumenti urbanistici attuativi approvati dopo l’entrata in vigore della legge 24/98 senza prevedere ulteriori adempimenti in quanto già verificati da un punto di vista paesaggistico secondo le procedure previste dalla legge in sede di approvazione (articolo 62).

3) Consentire l’attuazione della legge 7/2017 (Rigenerazione urbana e recupero edilizio) nel paesaggio degli insediamenti urbani e nelle fasce del demanio marittimo e lacuale modificando oltre all’articolo 14 anche gli articoli 27, 33 e 34.

4) Conformare l’articolo 51 riguardante le attività delle aziende agricole in area vincolata alle novità introdotte nella normativa regionale (leggi 14/2006, 38/1999 e 24/1998) e nella normativa nazionale (DPR 160/2010 e DPR 31/2007) in modo da consentire lo sviluppo delle attività rurali con procedure semplificate.

5) Coordinare, ai sensi del Codice, il PTPR con le pianificazioni settoriali e territoriali già approvate dalla Regione con particolare riferimento ai Piani di assetto dei parchi ed al Piano delle attività estrattive (articoli 37 e 50).

Senza un’adeguata risposta alle questioni sopra citate c’è il rischio di paralizzare le attività di pianificazione e di attuazione degli Enti Locali e di compromettere la gestione e lo sviluppo delle attività economiche di settori produttivi importanti.

Associazione Territorio Roma

(1) vedi 25 gennaio 2019 incontro sul Piano Territoriale Paesaggistico Regionale con i consiglieri regionali organizzato dalle “forze produttive”, tecnici e rappresentanti istituzionali : ad ogni partecipante è stato fatto pervenire un documento stampato relativo alla seguente «Proposta di alcuni indirizzi fondamentali su cui impostare la modifica del PTPR»  vedi da VAS Roma 23 gennaio 2019) Incontro con i consiglieri regionali sul PTPR del Lazio, organizzato dalle “forze produttive”

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>