Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Per Roma candidati scelti con le Primarie o un big deciso ai piani alti?

primarie papaveri
AGGIORNAMENTO 7 OTTOBRE: su vari  giornali di oggi  l’annuncio del segretario del PD Zingaretti per la scelta del Sindaco di Roma: “… ci sono tantissime personalità ed energie che si sono messe in gioco, sono risorse di Roma con cui si aprirà un percorso per individuare i candidati. Non sceglierò io il nome, né a Roma e neppure nelle altre grandi città al voto nel 2021, decideranno i territori». Quindi si dovrebbero tenere  le primarie, secondo Il Manifesto “il 6 dicembre, o al massimo entro la prima metà di gennaio“.
Carteinregola propone ai 7 candidati sindaco definiti da un articolo di La Repubblica i “7 nani delle primarie” di partecipare a un incontro dibattito con i cittadini
Leggiamo con stupore misto a indignazione l’articolo odierno su La Repubblica dove alcuni esponenti di partiti e società civile che si sono proposti come candidato Sindaco di Roma chiedendo le primarie* sono definiti “7 nani”, in contrapposizione a un “big” che dovrebbe risollevare le sorti della città.Come cittadini troviamo inaccettabile questa svalutazione di un momento democratico come le primarie, tra l’altro previste dalla Statuto del PD, che se è uno strumento di partecipazione valido in generale, lo è ancora di più in una città dove centro sinistra e sinistra hanno perso da tempo il contatto con buona parte dei cittadini, soprattutto  quelli più in difficoltà, che vivono nei territori periferici e semiperiferici. E senza entrare nel merito delle biografie e delle esperienze delle persone che si sono proposte per un confronto con le primarie,  riteniamo che ciascuno di loro abbia il diritto di raccontare le sue proposte e la sua esperienza senza essere definito – la fonte è impersonale – “un nano” che dovrebbe lasciare il posto a un “nome forte”. E c’è da chiedersi se tra l’uomo o la donna del destino che secondo l’articolo dovrebbe rispondere all’appello del segretario PD Zingaretti  alla classe dirigente del suo partito per candidarsi alla guida della Capitale, ci sia anche “un professionista, un volto tv, un attore” che secondo un non precisato “dirigente di partito con una certa esperienza” non è facile da convincere, perchè questi personaggi “prima di accettare la sfida devono superare lo choc di uno stipendio da sindaco da 5.000 euro al mese”. Più che cercare il candidato/a Sindaco/a  di Roma sembra che siamo dalle parti del calcio mercato o di Miss Italia. Ma soprattutto  fare dell’ironia  sui candidati/e che si sono proposti per un percorso “dal basso”  e invocare personaggi di fama vuol dire anche avere poco rispetto per gli elettori, considerati una massa passiva  a cui i vertici del partito devono proporre un nome dal riconosciuto  appeal, anzichè persone consapevoli, in grado di riconoscere un amministratore serio e capace, dopo aver partecipato a un dibattito pubblico sulle sorti della città.

Carteinregola propone ai “7 nani” di partecipare a un webinar da fissare a breve per mostrare ai lettori di Repubblica e ai romani che la realtà della Capitale non è nè un cartone animato nè una fiaba, e che i problemi di Roma non possono essere risolti dal Superman o la  Superwoman di turno, ma solo  da persone in carne ed ossa, che si confrontano con gli elettori con passione e umiltà, attraverso  un percorso democratico allargato che coinvolga tutta la città.

Anna Maria Bianchi Missaglia
Roma, 6 ottobre 2020
Per osservazioni e precisazioni: laboratoriocarteinregola@gmail.com
*

Secondo La Repubblica si tratta di Sabrina Alfonsi, Giovanni Caudo, Amedeo Ciaccheri (Presidenti dei Municipi I, III, VIII), Monica Cirinnà (senatrice PD) Michela Di Biase, (consigliera regionale PD), Paolo Ciani (consigliere regionale Centro Solidale – Demo. S), Tobia Zevi (attivista civico) –   in realtà sia Amedeo Ciaccheri, sia Michela Di Biase non hanno lanciato ufficialmente candidature.

One Response to Per Roma candidati scelti con le Primarie o un big deciso ai piani alti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *