Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il progetto del nuovo Stadio arriva alla Casa della Città

stadio roma PA-TDV-Libeskind-ff_00006-e1434376545312Oggi, martedì 7 luglio, alle ore 17.00, apre alla cittadinanza la mostra dedicata al progetto del nuovo Stadio della Roma,  alla Casa della Città*, con l’esposizione del plastico e degli elaborati tecnici del progetto dello Stadi, del Business center con le Torri di Libeskind e del circostante Parco fluviale. I dati e i materiali  da domani potranno essere anche scaricati dal sito internet del Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica di Roma Capitale, per consentire  ai cittadini di valutare e fare osservazioni nel merito e sulla base della conoscenza diretta di ciò che si sta facendo. Assessorato e Municipi hanno promosso la nascita di un Osservatorio,  insieme ad alcune associazioni e comitati dei quartieri dei Municipi IX e XI,  che ha la finalità di esaminare e proporre miglioramenti dal punto di vista di chi vive in quel territorio e che  sarà aperto alle audizioni di tutti coloro che vorranno partecipare.
All’inaugurazione della mostra parteciperanno Alessandra Cattoi, assessore al Patrimonio, Giovanni Caudo, assessore alla Trasformazione Urbana e altri assessori.

Secondo la nota diffusa dall’Assessorato all’Urbanistica, “l’esposizione intende favorire la più ampia conoscenza possibile di un intervento tanto importante per il futuro della città, non solo in ambito sportivo ma anche per le sue implicazioni di carattere ambientale, urbanistico e occupazionale”. Per questo saranno organizzati “specifici momenti di approfondimento, confronto e dibattito, aperti ai cittadini, tifosi e associazioni, che prevedono il coinvolgimento dell’amministrazione, degli esperti e dei tecnici che stanno lavorando al progetto“. A breve sarà diffuso il calendario deli incontri, che  affronteranno i temi in discussione:  la mobilità e le soluzioni logistiche; l’impatto ambientale e il parco fluvialela qualità della progettazione architettonica; l’impatto economico e occupazionale. Gli incontri si svolgeranno con cadenza bimestrale durante tutto il periodo espositivo (fino al 4 dicembre).

> Vai alla sezione del nostro sito  con al cronologia e i materiali relativi al  progetto Stadio Tor di Valle

(> vai alla presentazione dell’Assessore Caudo con slides del 16 dicembre 2014)

Scarica la delibera approvata DACDelib. N 132 del 22.12.2014 stadio della Roma

* Casa della Città  via della Moletta 85 (Garbatella),

Dal sito del Dipartimento urbanistica

Il 22 dicembre del 2014 l’Assemblea capitolina ha dato al progetto il pubblico interesse con prescrizioni. Tali prescrizioni impongono il miglioramento e l’adeguamento della viabilità e del trasporto su ferro, al servizio non solo dello Stadio ma dei residenti nei quartieri circostanti e di coloro che lavorano nell’area. Le prescrizioni prevedono anche una particolare attenzione ai rischi idrogeologici e, in particolare, la sistemazione del Fosso di Vallerano che attraversa il quartiere di Decima.
La norma sugli stadi, in base alla quale è stato presentato il progetto, prevede che essi possano essere costruiti da privati, purché vi siano le condizioni di equilibrio economico. E’ in base a queste ragioni, pubblico interesse ed equilibrio economico, che la delibera ha autorizzato un aumento di cubature pari a 240.000 mq, all’interno dell’area che il PRG destina a “verde attrezzato e impianti sportivi”. I circa 125 ettari complessivi dell’area di intervento saranno così ripartiti: 50% aree verdi, in gran parte formate dal Parco naturalistico fluviale, 11% infrastrutture, 14% parcheggi a raso, 15% piazze e spazi pubblici, 10% spazi privati.

Il 15 giugno 2015 As Roma ha consegnato al sindaco di Roma Ignazio Marino gli elaborati del progetto, la cui complessità è accentuata dall’esigenza di risolvere carenze infrastrutturali.
Gli uffici comunali, coordinati da un gruppo interassessorile (urbanistica, ambiente, trasporti, commercio, lavori pubblici) stanno esaminando gli elaborati che verranno consegnati alla Regione con una relazione di accompagnamento per la convocazione della Conferenza dei Servizi decisoria.
Lo statuto della Casa della Città ha a suo fondamento la trasparenza dei processi decisionali e il coinvolgimento partecipativo dei cittadini. Mettere a disposizione, fisicamente e in formato elettronico, i materiali relativi ad un’opera tanto complessa, consentirà ai cittadini di valutare e fare osservazioni nel merito e sulla base della conoscenza diretta di ciò che si sta facendo.

Particolarmente importante è il contributo delle cittadine e dei cittadini che vivono nei municipi interessati. Per questa ragione Assessorato e Municipi hanno promosso la nascita di un Osservatorio alla cui costituzione stanno lavorando alcune associazioni e comitati dei quartieri dei Municipi IX e XI.
L’Osservatorio, aperto alle audizioni di tutti coloro che vorranno partecipare, sulla base della conoscenza dei documenti, ha la finalità di esaminare e proporre miglioramenti dal punto di vista di chi vive in quel territorio.
Durante l’esposizione del progetto, la Casa della Cttà organizzerà incontri di dibattito e di confronto, anche con progettisti e tecnici che stanno lavorando al progetto.

All’inaugurazione della mostra, che avverrà iil 7 luglio 2015 alle ore 17, parteciperanno Alessandra Cattoi, assessore al Patrimonio, e Giovanni Caudo, assessore alla Trasformazione Urbana.

È prevista la partecipazione di Guido Improta, assessore alla Mobilità, Marta Leonori, assessore Roma Produttiva e Città Metropolitana, Estella Marino, assessore Ambiente e Rifiuti, Paolo Masini, assessore Scuola Università e Sport e Maurizio Pucci, assessore ai Lavori pubblici.

PROGETTO STADIO DELLA ROMA – TOR DI VALLE: MOSTRA DEL PLASTICO E DEGLI ELABORATI
7 LUGLIO –  4 DICEMBRE 2015
CASA della CITTA’ – Via della Moletta, 85 – Roma
Tel. 06 6710 6339 – casadellacitta@comune.roma.it

One Response to Il progetto del nuovo Stadio arriva alla Casa della Città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *