Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Al Messaggero rispondiamo che i tram sono indispensabili per la mobilità sostenibile (nel rispetto del patrimonio storico e della salute dei cittadini)

A proposito della anacronistica campagna del Messaggero contro i tram e a favore della metropolitana, come se si trattasse di due modalità di trasporto alternative: se alcune linee della Capitale creano indubbiamente problemi di rumorosità, il punto è risolverli con le nuove tecnologie e con frequenti manutenzioni, non abolire i tram.

A costo di essere anche noi etichettati come “la lobby del tram tanto cara a una certa sinistra” da Il Messaggero, come Carteinregola siamo da sempre schierati a favore della “cura del ferro”, espressione a Roma assai usata soprattutto nelle campagne elettorali e ben poco messa in pratica, eppure  soluzione fondamentale per gli annosi problemi del traffico  e anche per liberare quanto più possibile il centro storico dalle auto, dai torpedoni e dagli autobus, molto più impattanti delle linee tranviarie.
In questi giorni agostani il quotidiano della Capitale, esaurite le polemiche sul progetto per l’area archeologica centrale di Walter Tocci, con l’intervento del Ministro della Cultura che “ha dato la linea” sulla intangibilità dello stradone che divide l’area monumentale (1), ha ricominciato a pubblicare quotidianamente una serie di articoli sulle linee tranviarie (2), raccontando la contrarietà dei residenti in alcune aree prossime alle rotaie, e quella – presunta – della Soprintendenza al progetto del tram che dovrebbe collegare la Stazione Termini con il Vaticano passando per Via Nazionale e Piazza Venezia, il cosiddetto “TVA”. 

Sulla linea TVA è stato pubblicato il maggior numero di articoli, che tuttavia, come ricordava Roberto Corbella dell’Associazione  PerRoma nel febbraio 2019 (3), è prevista in tutti i programmi per la mobilità predisposti dal Comune di Roma nel corso degli ultimi 20 anni ed è stata inserita nel PUMS Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile (4) adottato dall’Amministrazione Raggi  e definitivamente approvato dall’Amministrazione Gualtieri nel gennaio 2022.
La TVA ha ottenuto finanziamenti (5) per la sua realizzazione e  per l’acquisto di materiale rotabile, recentemente è stata inserita nella scheda n. 109 degli interventi del DPCM del Giubileo 2025 (6), ed è in corso la gara d’appalto per la progettazione definitiva ed escecutiva e la  realizzazione in due fasi.(7).

L’articolo del Messaggero del 13 agosto scorso, intitolato  “Tram in via Nazionale, l’altolà della Soprintendenza: «Monumenti a rischio. Pericoli per i beni sotto tutela Unesco»  con il catenaccio «Non è consentito il passaggio delle vetture a una distanza così ravvicinata» annuncia che “arrivano i paletti della Soprintendenza al progetto del Campidoglio di costruire una nuova linea tranviaria da Termini all’Aurelio”,  ma in realtà leggendo il testo si scopre che l””altolà” consiste nel “subordinare il via libera al superamento delle criticità” – come  accade nella stragrande maggioranza delle conferenze dei servizi – e soprattutto che le notizie sono di un bel po’ di tempo fa, quando si è svolta e chiusa la conferenza dei servizi,  nell’estate 2021 (e ancora, ci risulta, deve tenersi la conferenza dei servizi decisioria sul progetto definitivo).
Noi riteniamo che in un’area così importante come il centro storico e monumentale di Roma le prescrizioni della Soprintendenza debbano essere scrupolosamente attuate, e che la mobilità sostenibile debba sposarsi sempre con il rispetto dei beni culturali e del Paesaggio. Ma la lunga sequenza di articoli (2) sembra una anacronistica  bocciatura “a prescindere” della cura del ferro nella Capitale, fino a quello che titola “Tram «mezzo inadatto alle strade della Capitale». Il prof. Dalla Chiara: ​«Nei bandi si richiedono le metro», come se tram e metropolitana fossero in alternativa e non complementari per incentivare il trasporto pubblico, come accade in tutte le Capitali europee (8).

Comprensibile che il Messaggero del Gruppo Caltagirone, proprietario della Vianini spa, società che ha realizzato la Linea C della Metropolitana di Roma, magnifichi la metro. Noi invece non possiamo che continuare a sostenere anche la mobilità su rotaia, che consente tempi di realizzazione e costi contenuti, augurandoci che nella Capitale si continui a incentivare il trasporto tranviario,  anche nel centro storico della Capitale, purchè con soluzioni rispettose del patrimonio culturale e paesaggistico, e ovunque con i necessari requisiti tecnici per garantire la salute e il benessere dei cittadini, eliminando l’inquinamento acustico del passaggio dei convogli, che pure, a oggi, persiste in molte zone della città (9).

E ancora una volta chiediamo al Comune di mettere a disposizione dei cittadini tutte le informazioni e i documenti, soprattutto quando vengono lanciate campagne stampa di cui sarebbe utile poter verificare direttamente le fonti. E di continuare i progetti importanti per la mobilità della città come le nuove linee tranviarie, senza nessuna scorciatoia nella valutazione degli impatti delle opere.

Sul tema il gruppo di lavoro mobilità di Carteinregola organizzerà dopo l’estate un dibattito con addetti ai lavori e rappresentanti di associazioni romane che si occupano di mobilità

Anna Maria Bianchi Missaglia

Per osservazioni e precisazioni: laboratoriocarteinregola@gmail.com

20 agosto 2023 (ultima modifica 4 settembre 2023)

vedi anche: Il Manifesto delle associazioni per i tram di Roma del 28 agosto 2023

NOTE

(1) vedi Il Progetto Fori richiede coraggio e condivisione con la città di Anna Maria Bianchi Missaglia 13 agosto 2023

(2) vedi

Il Messaggero 30 giugno 2023 Tram, l’esperto: «Costi insostenibili e disservizi continui, non è il mezzo di trasporto del futuro»Vanno aumentate le metropolitane” di Fernando Magliaro

Il Messaggero 8 luglio 2023 Roma, il calvario di viale Tiziano. Residenti disperati: «Il tram fa tremare il letto. Non si dorme la notte» «Non si dorme più, malgrado i lavori non è cambiato niente»

Il messaggero 14 luglio 2023 Roma, sul tram Termini-Vaticano ora la maggioranza frena. «Proteste degli abitanti facciano riflettere»

Il Messaggero 5 agosto 2023 Monteverde senza tram, i residenti: «Siamo tornati a vivere, rumori e vibrazioni erano intollerabili» Viaggio nel quartiere dove passava la linea 8 oggi ferma per i lavori sui binari

Il Messaggero 6 agosto 2023 Tram 8, lavori quasi finiti. «Qui ritornerà l’inferno». A Via Arenula residenti sul piede di guerra Linea già bocciata dall’Arpa: «Vibrazioni fuori norma a ogni passaggio dei mezzi»

Il messaggero 8 agosto 2023 Tram 3, il calvario di via Rossini: «Vite stravolte». A piazza Ungheria c’è chi annaffia le rotaie per «ridurre i rumori» La lobby della sinistra tranviaria rilancia progetti accantonati in passato per le proteste

Il Messaggero 8 agosto 2023 Tram in via Nazionale, l’ex sovrintendente Umberto Broccoli: «Progetto sbagliato, beni archeologici a rischio» L’archeologo sostiene che i tram siano mezzi legati al passato e che le vibrazioni creeranno gravi problemi

Il Messaggero 9 agosto 2023 Prenestina, incubo tram: «Continui guasti e disagi». La rabbia dei residenti in piazza dei Gerani a Centocelle «In via Bresadola l’asfalto lungo i binari è sgretolato. E basta poco per bloccare i mezzi»

Il Messaggero 10 agosto 2023 Termini ostaggio del tram, residenti e commercianti: «Abbiamo i vagoni in casa» Nell’area passano le linee 5 e 14. «Le carrozze sfiorano abitazioni e locali rumore e vibrazioni sono insopportabili

Il messaggero 11 agosto 2023 Tram in via Nazionale, i dubbi del prof. Brando: «Il progetto è sbagliato» Le perplessità del docente universitario di Costruzioni. Per l’esperto, il tracciato nel Centro va ripensato

Il Messaggero 12 agosto 2023 Villa Giulia, reperti a rischio per il passaggio del tram 19. Il direttore: «Molti oggetti cadono spesso dalle teche» «A causa delle vibrazioni si allargano le fessurazioni nel Sarcofago degli Sposi»

Il Messaggero 13 agosto 2023 Tram in via Nazionale, l’altolà della Soprintendenza: «Monumenti a rischio. Pericoli per i beni sotto tutela Unesco» «Non è consentito il passaggio delle vetture a una distanza così ravvicinata»

Il Messaggero 14 agosto 2023 Porta Maggiore, incubo tram. I residenti: «Troppi rumori, non si riesce a dormire» “Sfidiamo chiunque ad abitare qui per un mese

Il Messaggero 15 agosto 2023 Esquilino, abitanti in rivolta: «Petizione contro il tram. Ogni mattina sveglia alle 5 con il passaggio delle carrozze» Da via Farini a via Manin: i residenti stanno raccogliendo le firme per far togliere i binari

Il Messaggero 17 agosto 2023 Tram 8, ira dei residenti di Casaletto per il capolinea: «Troppo frastuono e vibrazioni: speriamo non riparta più»

Il Messaggero 18 agosto 2023 Roma, l’ira dei residenti di viale Liegi per il tram: «Crepe sui muri, abbiamo dovuto ristrutturare le case»La denuncia: «Le segnalazioni ad Atac e Comune sono rimaste senza risposte»

Il Messaggero 19 agosto 2023 Tram «mezzo inadatto alle strade della Capitale». Il prof. Dalla Chiara: ​«Nei bandi si richiedono le metro» Il docente del Politecnico di Torino: «Può funzionare dove ci sono corsie dedicate e grandi spazi, non a Roma»

Il Messaggero 20 agosto 2023 Tram Termini-Vaticano «un disastro per i negozi». La denuncia di Confcommercio Roma«Un’opera che taglia in due la città»

(3) TVA: un Tram che si chiama desiderio di Roberto Corbella, ass. Per Roma 8 febbraio 2019 https://www.carteinregola.it/index.php/tva-un-tram-che-si-chiama-desiderio/

(4) qui il progetto sul sito di Roma Servizi Mobilità https://romamobilita.it/it/progetti/pums/tranvia-tva, qui il bando, il Bando di Gara CdC per PNRR | Commissario Straordinario di Governo e Roma Capitale | Affidamento congiunto progettazione e lavori per la Linea Tranviaria Roma

qui tutti i documenti del progetto e della CdS https://ingate.invitalia.it/esop/toolkit/opportunity/past/9861/detail.si

(5) attraverso i DM 448/2021 e 97/2022, Roma Capitale ha ottenuto, attraverso i finanziamenti per la realizzazione della linea tranviaria Termini-Vaticano-Aurelio e per l’acquisto di materiale rotabile per un totale di 24 unità.

(6) scheda 109 Tranvia TVA – tratta Termini-Venezia e tratta Venezia Vaticano Aurelio La fornitura di materiale rotabile sarà acquisita separatamente dai lavori tramite una gara per accordo quadro.
(7) “TERMINI-VATICANO-AURELIO” – CIG: 9765933ED8 https://ingate.invitalia.it/esop/toolkit/opportunity/ns/9861/detail.si?isOnModification=false&_ncp=1692351931547.1740498-2

(8) vedi La Repubblica 10 maggio 2021 Elettrici e adattabili, così i tram si riprendono le città europee di Andrea Tarquini Lisbona rinnova la sua flotta insostituibile, Berlino progetta nuove linee, Praga e Budapest li affiancano alla metropolitana. Ma in Italia partono avvantaggiate soltanto Milano e Torino

(9)Come Carteinregola insieme ai cittadini del Flaminio ci siamo occupati della linea 2, che continua a provocare un forte stridio, nonostante, dopo anni di proteste dei cittadini, il Comune abbia installato nelle curve un sistema di irrigazione delle rotaie con acqua-vedi Ma il tram 2 continua a fare un rumore insopportabile… di Margherita Ferrucci luglio 2022 Al Flaminio le nuove vetture della linea 2, più lunghe dei normali tram, hanno creato problemi di stridio suscitando le proteste dei residenti. Periodicamente l’amministrazione sembra risolvere il problema, ma…

Redazione -11 Luglio 2022Nessun CommentoContinua#

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Mariotti
5 mesi fa

I tram.sono..i mezzi e i meno.inquinanti vanno aumentati.non demonizzati.