Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile adottato (2019) che andrà al voto dell’Assemblea capitolina (2022).

Pubblichiamo una sintesi a cura di Paolo Gelsomini, del PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) adottato dall’Assemblea Capitolina con delibera n.60 del 2 agosto 2019 che intende offrire materiale di analisi a comitati e cittadini in questa fase  conclusiva del PUMS che lo porterà alla discussione dell’Aula per l’approvazione definitiva. Infatti la delibera di adozione con emendamenti è attualmente al vaglio dei Municipi per il parere prima di approdare all’Assemblea Capitolina. Sicuramente ci saranno degli emendamenti per adeguarlo al programma sulla Mobilità della nuova Amministrazione Gualtieri. In calce i link al sito comunale con gli elaborati pubblicati.

La sintesi è composta dalle seguenti parti:

  • 1) CHE COSA E’ IL PUMS;
  • 2) I PUNTI FERMI DEL PUMS DEL 2017 E LA DELIBERA DI ADOZIONE DEL 2019;
  • 3) I MACRO OBIETTIVI E GLI OBIETTIVI SPECIFICI DEL PUMS;
  • 4) LA RETE CICLABILE;
  • 5) LA RETE URBANA DEL TRASPORTO PUBBLICO
    • 5.1. La rete ferroviaria
    • 5.2. Le linee metropolitane
    • 5.3. La rete tranviaria e bus
  • 6) DOMANDE COMPLESSIVE DI MOBILITA’;
  • 7) LA PARTECIPAZIONE NELLA DEFINIZIONE DEL PUMS
  • 8) SVILUPPO DELLA MOBILITÀ COLLETTIVA – RETE DEL TRASPORTO PUBBLICO SCENARIO DI PIANO – DEFINITIVO
  • 9) SVILUPPO DELLA MOBILITÀ COLLETTIVA – RETE DEL TRASPORTO PUBBLICO
  • SCENARIO TENDENZIALE – DEFINITIVO
  • 10) SVILUPPO DI SISTEMI DI MOBILITÀ PEDONALE
  • SCENARIO DI PIANO
  • 11) SVILUPPO DI SISTEMI DI MOBILITÀ CICLISTICA SCENARIO DI PIANO – DEFINITIVO
  • 12) SVILUPPO DI SISTEMI DI MOBILITÀ CICLISTICA SCENARIO TENDENZIALE – DEFINITIVO
  • 13) RETE VIARIA, NODI E PARCHEGGI DI SCAMBIO SCENARIO DI PIANO
  • 14) RETE VIARIA, NODI E PARCHEGGI DI SCAMBIO SCENARIO TENDENZIALE

scarica il PDF in formato stampabile QUADRO ESSENZIALE PUMS A CURA DI PAOLO GELSOMINI

1. CHE COSA E’ IL PUMS

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS)  è uno strumento strategico che orienta la mobilità per un orizzonte temporale di 10 anni e che produce Scenari di Piano elaborati sugli Scenari di Riferimento e proiettati verso gli Scenari Tendenziali.

Lo Scenario di Piano prevede un cronoprogramma degli interventi da attuare a breve termine (5 anni) e a lungo termine (10 anni), nonché una stima dei relativi costi di realizzazione e delle possibili coperture finanziarie, evidenziando le risorse disponibili nel bilancio comunale.

All’interno dello Scenario di Piano risulta altresì l’elenco degli interventi prioritari, ripartiti negli eventuali lotti funzionali, anche in relazione ai finanziamenti che saranno disponibili.

A fronte di una crescente urbanizzazione polverizzata del territorio poche sono state a Roma e nella sua area metropolitana le opere della mobilità e le reti del trasporto pubblico realizzate.

Se si esclude la diramazione della linea B1 (Bologna-Jonio) e la linea della metro C realizzata finora solo nel tratto Pantano-San Giovanni, non si registrano nuovi progetti di grandi infrastrutture.

Il PUMS ha la finalità dichiarata di sviluppare una visione di sistema della mobilità urbana e metropolitana in collegamento con i piani urbanistici comunali e di Area Vasta.

2. I PUNTI FERMI DEL PUMS DEL 2017 E LA DELIBERA DI ADOZIONE DEL 2019

Con Delibera n.113 del 9 giugno 2017, la Giunta Capitolina ha individuato le seguenti invarianti infrastrutturali “punti fermi” da considerare nella redazione del PUMS:

  • – Lavori di adeguamento, innovazione tecnologica, automazione e accessibilità delle linee metropolitane A e B
  • Prolungamento della linea metropolitana B da Rebibbia a Casal Monastero
  • Prolungamento della linea metropolitana C da Lodi a Colosseo
  • Nuove stazioni ferroviarie: Massimina, Selinunte, Zama, Statuario, Pigneto,Pineto
  • Nuove stazioni Roma Lido: Acilia Sud, Giardini di Roma, Torrino
  • Potenziamento tratta ferroviaria da stazione Roma Casilina a Ciampino
  • Linea Roma-Giardinetti: ammodernamento tratta Termini-Laziali-CentocelleGiardinetti
  • Connessione Metro A – Metro C – Policlinico Tor Vergata – Università Tor Vergata
  • Linea tranviaria Stazione Tiburtina-Piazzale del Verano
  • Corridoio tranviario tangenziale 1: Marconi-Parco Appia Antica-Subaugusta
  • Corridoio tangenziale 2 : Tram Subaugusta-Ponte Mammolo
  • Linea tranviaria Auditorium-Ponte della Musica-Risorgimento
  • Linea tranviaria Risorgimento-Venezia-Termini
  • Linea tranviaria Fori Imperiali-Piazza Vittorio
  • Corridoio tangenziale 3: Filobus Ponte Mammolo-Fidene-Sant’Andrea
  • Corridoio Colombo
  • Corridoio Tor Pagnotta 2 – Trigoria
  • Corridoio Rebibbia – Polo tecnologico
  • Corridoio Tor dè Cenci
  • Corridoio 90 express: potenziamento delle sottostazioni in relazione all’ampliamento del parco rotabile
  • Corridoio 90 express: elettrificazione tratta Porta Pia-Termini
  • Prolungamento Linea B1 – sistema a fune Jonio-Bufalotta (minimetro)
  • Sistema a fune Stazione Metro Battistini – Boccea GRA – Casalotti (forse eliminato dalla Giunta Gualtieri)
  • Sistema a fune Magliana – stazione Eur Magliana – Piazza Civiltà del Lavoro
  • Interventi diffusi per l’aumento dell’accessibilità e dell’intermodalità: Nodo di scambio Libia MB1 – Nomentana FL1 e Nodo di scambio Ponte Lungo – stazione Tuscolana.

Con Delibera n.60 del 2 agosto 2019 l’Assemblea Capitolina adotta il PUMS.

La delibera è stata inviata ai Municipi per il parere prima di passare per la Commissione Mobilità ed andare all’Assemblea Capitolina. Sicuramente ci saranno degli emendamenti per adeguarlo al programma sulla Mobilità della nuova Amministrazione Gualtieri.

3. I MACRO OBIETTIVI E GLI OBIETTIVI SPECIFICI DEL PUMS

Dalla sintesi non tecnica del PUMS si possono leggere in tabella (pagg. 8-9) i Macro obiettivi per Roma e gli obiettivi specifici.

MACRO OBIETTIVI PER ROMAOBIETTIVI SPECIFICI
1. Potenziare le reti e le infrastrutture del Trasporto Pubblico su gomma e su ferro1. Nuove linee di metropolitane e potenziamento di quelle esistenti. 2. Sviluppo della rete tranviaria nel Centro Storico e nelle aree periferiche. 3. Potenziamento rete pubblica notturna. 4. Potenziamento linee ferroviarie regionali. 5. Trasformazione in filobus delle reti più utilizzate soprattutto in Centro (Corridoi della Mobilità). 6. Introduzione dei servizi a chiamata.
2. Fluidificare il traffico urbano1. Migliore accessibilità ai grandi poli di servizio, stazioni e nodi di scambio del Trasp. Pubbl. (TP). 2. Parcheggi di scambio sugli assi viari principali in corrispondenza con il GRA. 3. Corsie preferenziali per il TP. 4. Riorganizzazione dei semafori e dei tempi. 5. Nuovi assi stradali di scorrimento.
3. Ridurre il tasso di incidentalità e aumentare la sicurezza di tutti gli spostamenti.1. Mettere in sicurezza i tratti viari critici. 2. Azioni di controllo con sistemi automatici e con il potenziamento delle forze dell’ordine. 3. Mettere in sicurezza i percorsi pedonali e le piste ciclabili. 4. Campagne educative.
4. Ridurre le emissioni inquinanti da trasporto1. Incentivare uso veicoli a bassa emissione (elettrici, ibridi, a metano, ad idrogeno….). 2. Sviluppare soluzioni collettive per gli spostamenti sistematici (casa-lavoro, casa-scuola. 3. Chiudere il Centro Storico ai veicoli più inquinanti. 4. Favorire uso della mobilità condivisa (car sharing, car pooling, bike sharing). 5. Introdurre tariffe di ingresso entro l’Anello ferroviario per i veicoli più inquinanti .
MACRO OBIETTIVI PER ROMAOBIETTIVI SPECIFICI
5. Migliorare le condizioni di accessibilità per tutti i soggetti deboli e a rischio.1. Progressivo abbattimento delle barriere architettoniche di percorsi pedonali e spazi urbani. 2. Migliorare l’accessibilità ai servizi e alle infrastrutture del TPL.
6. Favorire la mobilità sostenibile e la mobilità pedonale.1. Riqualificare e mettere in sicurezza gli spazi pedonali e i marciapiedi anche riducendo gli spazi per la sosta dei veicoli. 2. Realizzare isole ambientali e aree pedonali in tutti i Municipi connesse con la rete ciclopedonale e il TPL. 3. Promuovere e incentivare la mobilità pedonale nei percorsi casa-scuola per i bambini.
7. Potenziare l’accessibilità al Servizio Pubblico e lo scambio con i mezzi privati.1. Migliorare l’accessibilità ai servzi del TP. 2. Nuovi parcheggi di scambio con metro e ferrovie. 3. Nuovi nodi di scambio tra TP e mezzi privati.
8. Favorire usi più razionali del mezzo privato, degli spazi urbani  e della sosta.1. Nuovi parcheggi di scambio in rete con quelli esistenti. 2. Diffusione di zone pedonali, ZTL e zone a bassa emissione ed inquinanti. 3. Istituzione di tariffe di ingresso nelle aree centrali e a più alta congestione veicolare.
9. Favorire l’uso di Trasporto Pubblico migliorando il sistema di informazione per l’uso dei servizi.1. Potenziare ed integrare il sistema di infomobilità. 2. Introduzione di nuve tecnologie informative telematiche.
10. Promuovere una organizzazione della distribuzione delle merci a minor impatto sul traffico e sull’occupazione del suolo urbano.1. Regolamentare la circolazione delle merci. 2. Aumentare le piazzole di carco/scarico. 3. Accentrare i punti di carco/scarico. 4. Incentivi economici agli operatori per uso di veicoli a basse emissioni. 5. Utilizzare per il trasporto anche i mezzi del TP (trasporto notturno nelle piazzole del Centro).
11. Promuovere la ciclabilità urbana integrandola con altre modalità di trasporto.1. Collegare le piste ciclabili esistenti e realizzarne di nuove. 2. Sensibilizzare e educare all’uso della bicicletta, 3. Sviluppare e incentivare l’uso della bicicletta. 4. Sviluppare l’intermodalità bici-TPL (park bike, bike sharing diffuso, trasporto a bordo mezzi).

4. LA RETE CICLABILE

La rete ciclabile attuale ha un’estesa di circa 230 km e comprende una serie di itinerari ciclabili che si dispiegano lungo le direttrici stradali principali e, in alcuni casi, all’interno di aree verdi. Gli itinerari principali sono i seguenti:

1. Dorsale Tevere: situata in riva destra, su argini e banchine del Fiume Tevere. La pista assume valenza di penetrazione (radiale) nel tratto compreso tra Labaro e via del Foro Italico e nel tratto compreso tra Mezzocamino e Ponte dell’Industria mentre assume valenza di tangenziale nel tratto compreso tra via del Foro Italico e Ponte dell’Industria;

2. Dorsale nord-occidentale di Monte Ciocci: è una pista realizzata a seguito dei lavori di ammodernamento della FL3 (raddoppio ed elettrificazione) e che recupera, in parte, la vecchia sede ferroviaria. È la dorsale di penetrazione compresa tra la zona di Santa Maria della Pietà (Monte Mario) e la zona di valle Aurelia e che serve l’intero quadrante nord-ovest della città. E’ in programma il prolungamento verso nord (fino a Giustiniana) e la messa a rete in senso trasversale con alcune piste ciclabili locali;

3. Dorsale Radiale Colombo: è la pista di penetrazione radiale, estesa dal quartiere EUR (Via delle tre Fontane) al Tevere (Isola Tiberina);

4. Dorsale Aniene: è una pista di natura tangenziale realizzata lungo il fiume Aniene tra Ponte Tazio e l’Auditorium di Roma con connessione alla dorsale Tevere attraverso Ponte Milvio;

5. Dorsale Togliatti: anche questa è una pista di natura tangenziale realizzata lungo V.le Palmiro Togliatti tra Via Filomusi Guelfi e Ponte Mammolo;

Oltre alle suddette radiali, esistono altri numerosi frammenti di piste ciclabili, alcuni di livello principale altri di livello locale che richiedono però un’attenta ricucitura con il sistema complessivo. Si tratta della rete ciclabile del Torrino e delle reti verdi che si sviluppano nei parchi cittadini, in particolare Villa ADA e Villa Doria Pamphili.

5. LA RETE URBANA DEL TRASPORTO PUBBLICO

5.1.La rete ferroviaria

La rete ferroviaria regionale conta 10 linee e misura in totale 760 km per 153 tra stazioni e fermate, parte di essa è ricompresa nella Città Metropolitana: 440 km e 101 stazioni e parte ricompresa nel Comune di Roma: 152 km e 42 stazioni. Delle 153 stazioni solo 21 dispongono di servizi di assistenza alle Persone a Ridotta Mobilità.

Le ferrovie urbane sono 3 e trasportano 132 mila passeggeri per giorno feriale: •La Roma-Lido, 28,3 Km con 13 fermate. La tratta urbana della linea regionale piazzale Flaminio –Civita Castellana –Viterbo, 12,3 km e 15 fermate. La Termini-Giardinetti, di 5,4 km e 12 fermate.

5.2. Le linee metropolitane

Le tre linee metropolitane coprono gran parte del territorio fornendo collegamenti Nord Sud e Est Ovest.

Nello specifico la linea B si snoda sul territorio collegando Rebibbia a Est con Laurentina a sud scambiando con la metro A nella stazione di Termini; la linea A collega Anagnina a Sud Est con Battistini scambiando con la linea C a San Giovanni; la nuova linea C collega la borgata di extra GRA a Sud Est con San Giovanni; mentre la linea B1 si innesta sul tracciato della linea B collegando Jonio a Nord Est alla stazione di Bologna per poi proseguire sul tracciato della linea B. La rete delle linee metropolitane ha, ad oggi, un’estensione di 559,4 km con 71 fermate e trasporta circa 700 mila passeggeri per giorno feriale, di cui circa 430 mila passeggeri per giorno feriale trasportati dalla linea A (18,1 km per 26 fermate) .

La linea B (22,3 km per 25 fermate) ospita due servizi: Rebibbia-Laurentina e Jonio-Laurentina che percorre la diramazione Jonio-Bologna (4,2 km per 4 fermate), trasporta circa 330 mila passeggeri per giorno feriale.

La linea C (18,9 km per 22 fermate) trasporta 45 mila passeggeri per giorno feriale.

5.3. La rete tramviaria e bus

La rete bus e tram della città conta 8321 fermate. In totale si tratta di 379 linee di autobus e di 6 linee di tram per 34 Km di percorso.

I collegamenti di bus periferici sono gestiti dalla Società Tpl  con 103 linee di bus per una copertura pari al 20% del servizio di trasporto pubblico locale.

6. DOMANDE COMPLESSIVE DI MOBILITA’

Roma è abitata da oltre 2,7 milioni di persone (fonte Istat) ed è interessata nei giorni feriali da circa 7,1 milioni di spostamenti di cui circa 6,1 milioni effettuati da residenti nel Comune di Roma (fonte Atac). La percentuale di utenti che utilizza il sistema di trasporto pubblico è del 27%; il 67% effettua spostamenti con mezzi di trasporto privati (autovettura 52% e motoveicoli/motocicli 15%) mentre il restante 6% sono spostamenti pedonali.

Il 48% degli spostamenti fuori Comune è effettuato con autovettura privata, il 10% in moto e il 42% con mezzi pubblici.

Ai fini dello studio degli spostamenti il territorio del Comune di Roma è suddiviso in 6 anelli concentrici (Ambiti): delimitati da ZTL (Ambito 1);  Anello Ferroviario (Ambito 2);  Circonvallazione esterna -Sistema tangenziale intermedio delimitato dalla via Togliatti ad est e Portuense-Pineta Sacchetti ad ovest (Ambito 3),  Aree tra la Circonvallazione esterna e il GRA (Ambito 4); Aree esterne al GRA costituenti la porzione di territorio compresa tra il GRA e il confine dei Castelli Romani, e le parti urbanizzate lungo le consolari (Ambito 5); Area urbanizzata tra il GRA e il mare comprendente le aree di Ostia ed Acilia (Ambito 6).

All’interno del territorio del Comune di Roma l’Ambito che presenta in valore assoluto il maggior numero di spostamenti è il terzo  compreso tra l’anello ferroviario e le Circonvallazioni esterne est ed ovest.

 L’87% degli spostamenti complessivi dell’ora di punta termina all’interno del GRA mentre il 75% è generato dagli abitanti che vi risiedono.

La forte radialità degli spostamenti verso le aree centrali della città sia dalle zone periferiche che in generale dalle aree extra comunali (Fiumicino, Guidonia, l’asse della Pontina), unitamente alla scarsa dotazione di servizi di trasporto pubblico efficaci, sono la chiave di analisi delle problematiche di congestione delle consolari storiche e del GRA. Le ore perse nella congestione a Roma sono circa 135 milioni all’anno, che equivalgono ad una perdita di 1,5 miliardi di euro, al netto dei costi ambientali.

Le aree centrali, in particolare all’interno dell’anello ferroviario, caratterizzate da un utilizzo del trasporto pubblico a livello delle migliori città europee (fino al 50% in destinazione), mentre al di fuori dell’anello le percentuali scendono fino al 15%.

In questo quadro le due ruote motorizzate assumono sempre più il ruolo di alternativa all’automobile soprattutto per accedere al centro storico dove circa uno spostamento su 4 in destinazione è effettuato con motocicli e ciclomotori.

In sintesi, ancora oggi la mobilità nella città di Roma resta affidata per oltre il 65% al mezzo di trasporto individuale, con una significativa quota di spostamenti in motociclo, il cui parco è più che raddoppiato in 10 anni e che ha assorbito, al posto del mezzo pubblico, quella parte della quota di ripartizione modale lasciata dall’autovettura. L’evidenza è quindi di un sistema di mobilità le cui prestazioni sono progressivamente degradate negli anni.

7. LA PARTECIPAZIONE NELLA DEFINIZIONE DEL PUMS

Nel corso del 2017, per assicurare la più ampia partecipazione alla redazione del Piano e per la diffusione dei documenti e dei cronoprogrammi ad esso inerenti, sono stati messi in campo strumenti di ascolto tradizionali ed innovativi: è stata istituita una piattaforma digitale dedicata – il portale www.PUMSroma.it – per dare ampia informazione e gestire la consultazione pubblica, sia in fase di acquisizione delle proposte che a valle del processo di pianificazione e disegno degli scenari; sono stati condotti incontri pubblici nei Municipi e somministrate interviste ai cittadini romani con video pubblicati sul Portale stesso; sono state condotte indagini strutturate su campioni rappresentativi di cittadini per rilevare il gradimento delle linee programmatiche e degli obiettivi del PUMS.

Il percorso partecipato ha previsto due principali periodi di apertura alla consultazione:

Una prima fase di ascolto (settembre 2017 – febbraio 2018) ha visto la realizzazione del un Portale Web dedicato www.PUMSroma.it per la diffusione delle informazioni e dei documenti inerenti il PUMS, la raccolta di proposte e progetti attinenti gli ambiti di pianificazione previsti dal MIT (D.M.

4/08/2017), l’acquisizione di voti/commenti sulle proposte stesse pubblicate nel Portale; è stato aperto un dialogo con la città attraverso incontri pubblici sul territorio presso i Municipi e i canali social; è stata data puntuale risposta a tutte le segnalazioni e proposte pervenute dai cittadini, anche se non strettamente attinenti al PUMS;

Una seconda fase di ascolto (luglio 2018), a valle della valutazione trasportistica e dell’analisi di pre-fattibilità tecnica delle proposte pervenute sul portale PUMS, è stata condotta un’ampia indagine strutturata presso i cittadini romani per condividere i macro-obiettivi Generali e gli obiettivi Specifici individuati nel Piano; per verificare il livello di gradimento degli stessi; per rilevare il livello di priorità (graduatoria) espressa dai cittadini per il loro inserimento negli scenari di mobilità.

A valle del processo è stata redatta la proposta di Piano, approvata con Deliberazione di Giunta Capitolina n° 46 del 18 Marzo 2019 (DGC 46/19).

La trattazione dettagliata di questo primo percorso di partecipazione, finalizzato alla definizione del PUMS, si trova al paragrafo 1.5 del Rapporto Ambientale.

Il Percorso partecipato e la definizione degli interventi di Piano

In seguito alla approvazione in Giunta Capitolina della proposta di Piano, la cittadinanza ha di nuovo avuto un ruolo importante nell’ambito del processo partecipativo, esprimendo il proprio parere rispetto alle soluzioni indicate nella Proposta di Piano PUMS per Roma Capitale in una serie di incontri organizzati sia tramite i Municipi di Roma Capitale sia con incontri con portatori d’interesse

Questa fase di partecipazione ha avuto lo scopo di raccogliere le proposte, le considerazioni e le idee per arricchire e perfezionare il PUMS prima della sua definizione finale. Si è articolata in due modalità. La prima ha previsto una serie di tre incontri con i cittadini, le Associazioni, i Comitati:

• Il primo incontro per illustrare il PUMS nel suo complesso;

• Il secondo incontro per illustrare il PUMS nei suoi dettagli e con riferimento ai territori municipali, raccogliere e discutere le opinioni dei partecipanti sul PUMS stesso;

• Il terzo incontro per illustrare gli esiti dei primi due.

Tutte le riunioni sono state organizzate con i Municipi e si svolte secondo il calendario pubblicato sul portale www.pumsroma.it, su cui sono disponibili i relativi resoconti.

MAGGIO 2019 —

8. SVILUPPO DELLA MOBILITÀ COLLETTIVA – RETE DEL TRASPORTO PUBBLICO

SCENARIO DI PIANO – DEFINITIVO

  • M2-01 Prolungamento della linea B della metropolitana da Rebibbia a Casal Monastero
  • M2-02 Prolungamento della linea C della metropolitana da Fori Imperiali/Colosseo a Farnesina
  • M2-03 Potenziamento ed adeguamento della linea ferroviaria Roma Lido e trasformazione in linea E della metropolitana
  • M2-04 Potenziamento ed adeguamento della linea ferroviaria Roma Nord e trasformazione in linea F della metropolitana
  • M2-05 Prolungamento della linea B1 della metropolitana da Jonio a Colle Salario-GRA
  • M2-06 Prolungamento della linea A della metropolitana da Battistini a Monte Mario FS
  • M2-07 Realizzazione della linea D della metropolitana da Ojetti ad Eur Agricoltura
  • M2-08 Stazione Torrino e Giardini di Roma sulla Roma-Lido ●
  • M2-09 Chiusura della linea ferroviaria di cintura (anello metropolitano)
  • M2-10 Nuove stazioni ferroviarie: Massimina, Selinunte, Statuario, Zama, Pineto
  • M2-11 Sistema a fune stazione Villa Bonelli-Magliana-Eur Magliana ●
  • M2-12 Sistema a fune Clodio-Monte Mario-Ponte della Musica e connessione ettometrica Belsito-Medaglie d’oro
  • M2-13 Sistema a fune Jonio-Bufalotta ●
  • M2-14 Sistema a fune Battistini-Casalotti ●
  • M2-15 Collegamento Tranviario Anagnina-Campus Tor Vergata-Torre Angela ●
  • M2-16 Collegamento Tranviario Piazza Mancini-Via Flaminia-Corso Francia-Stazione Vigna Clara
  • M2-17 Collegamento Tranviario Verano-Stazione Tiburtina ●
  • M2-18 Collegamento Tranviario Piazza Vittorio-Largo Corrado Ricci/Fori Imperiali ●
  • M3-19 Collegamento Tranviario Largo Corrado Ricci/Fori Imperiali-Piazza Venezia
  • M2-20 Collegamento Tranviario Stazione Termini-Piazza Venezia-Piazza Risorgimento ●
  • M2-21 Collegamento Tranviario Via Barletta-Viale Angelico-Piazzale Clodio
  • M2-22 Collegamento Tranviario Viale Angelico-Ponte della Musica-
  • Auditorium-Parco della Musica ●
  • M2-23 Collegamento Tranviario Largo Tassoni-Piazza Pio XI-Cornelia
  • M2-24 Prolungamento della linea Laziali-Giardinetti da Laziali a Termini
  • M2-25 Prolungamento della linea Laziali-Giardinetti da Giardinetti a Banca d’Italia
  • M2-26 Corridoio Tranviario Stazione Tiburtina-Ponte Mammolo
  • M2-27 Tangenziale Tranviaria Est Subaugusta-Viale Palmiro Togliatti-Ponte Mammolo ●
  • M2-28 Tangenziale Tranviaria Sud Marconi-Parco Appia Antica-Subaugusta ●
  • M2-29 Tangenziale Nord Ponte Mammolo-Fidene-Ospedale S.Andrea ●
  • M2-30 Corridoio Trastevere-Portuense-Corviale
  • M2-31 Corridoio Colombo-Casal Palocco/Castel Porziano-Ostia ●
  • M2-32 Corridoio Casal Palocco/Castel Porziano-Acilia Sud-Dragona-Fiumicino Aeroporto
  • M2-33 Collegamento Fiera di Roma-Parco Leonardo-Fiumicino Città-Nuovo Porto Commerciale
  • M2-34 Miglioramento della funzionalità del nodo Stazione Ostiense-Piramide MB-Porta S.Paolo
  • M2-35 Nodo di scambio Ponte Lungo Metro A-Stazione Tuscolana FL ●
  • M2-36 Nodo di scambio Libia Metro B1-Stazione Nomentana FL ●

●  Opere invarianti PUMS

  • FL3 F
  • FL4

MAGGIO 2019 —

9. SVILUPPO DELLA MOBILITÀ COLLETTIVA – RETE DEL TRASPORTO PUBBLICO

SCENARIO TENDENZIALE – DEFINITIVO

M3-01 Prolungamento della linea C della metropolitana da Farnesina a Tor di Quinto

M3-02 Prolungamento della linea D della metropolitana da Eur Agricoltura a Grottaperfetta

M3-03 Prolungamento della linea D della metropolitana da Ojetti a Nomentana-GRA

M3-04 Diramazione A1 della linea A della metropolitana da Bembo a Montespaccato

M3-05 Diramazione C1 della linea C della metropolitana da Teano a Ponte Mammolo

M3-06 Diramazione C2 della linea C della metropolitana da Farnesina a Grottarossa

M3-07 Diramazione D1 della linea D della metropolitana da Trastevere a Corviale

M3-08 Diramazione E1 della linea E (Roma-Lido) della metropolitana da Acilia Sud a Fiumicino Aeroporto Est

M3-09 Nuova Fermata Valle Giulia sulla linea F (Roma Nord) della metropolitana

M3-10 Quadruplicamento della tratta ferroviaria Casilina-Capannelle

M3-11 Realizzazione di raccordi ferroviaria tra le linee FL1-FL5 e FL3-FL5

M3-12 Prolungamento sistema a fune da Casalotti a Villaggio San Giuseppe

M3-13 Collegamento Tranviario Torre Angela-Tor Bella Monaca

M3-14 Collegamento Tranviario Termini-Piazza Indipendenza-Università-Viale Regina Elena

M3-15 Collegamento Tranviario Flaminio-Lungotevere-Stazione Ostiense/Piramide

M3-16 Collegamento Tranviario Auditorium Parco della Musica-Piazza Euclide-Piazza Ungheria

M3-17 Collegamento Tranviario Largo Preneste-Portonaccio-Stazione Tiburtina

M3-18 Collegamento Tranviario Togliatti-Tor Sapienza

M3-19 Collegamento Tranviario Flaminio-Lepanto-Cola di Rienzo-Piazza Risorgimento

M3-20 Collegamento Tranviario Casaletto-Silvestri

M3-21 Collegamento Tranviario Porta San Paolo-Ostiense-Basilica di San Paolo

M3-22 Collegamento Tranviario Piazza Buenos Aires-Piazza Fiume-Viale S.Paolo del Brasile-Flaminio

M3-23 Corridoio Pio XI-Leone XII-Stazione Villa Bonelli

M3-24 Corridoio Lanciani-Monti Tiburtini-Serenissima-Primavera-Centocelle

M3-25 Corridoio Laurentina-Subaugusta

M3-26 Corridoio Anagnina-Lucrezia Romana-Stazione Capannelle-Ciampino

M3-27 Corridoio Ostia Centro-Fiumicino Città-Porto Commerciale

DICEMBRE 2018

10. SVILUPPO DI SISTEMI DI MOBILITÀ PEDONALE

SCENARIO DI PIANO

P2-01 Pigneto

P2-02 Casal Bertone

P2-03 Acqua Sacra

P2-04 Ostia Antica

P2-05 Axa Malafede

P2-06 Aventino

P2-07 Centocelle

P2-08 Quadraro Vecchio

P2-09 Tuscolana

P2-10 Villa Certosa

P2-11 La Rustica

P2-12 Monte Verde

P2-13 Marconi

P2-14 Fonte Meravigliosa

P2-15 Eur

P2-16 Prati

P2-17 Torraccia

P2-18 Testaccio

P2-19 Portuense P2-57 Colle di Mezzo

P2-20 Garbatella

P2-21 Montagnola

P2-22 San Paolo

P2-23 Stazione S. Pietro

P2-24 Avignone

P2-25 Coppedè

P2-26 Morena

P2-27 Lungomare Ostia

P2-28 Zama

P2-29 Terme di Caracalla

P2-30 Porta Metronia

P2-31 Val d’Ala

P2-32 Piazza Alessandria

P2-33 Ex-Tangenziale est

P2-34 P.zza Gondar – Addis Abeba

P2-35 Trastevere Ripa

P2-36 Isola Ambientale Farnese Portico D’Ottavia

P2-37 Isola Ambientale Navona Pantheon

P2-38 Spagna Trevi Quirinale

P2-39 Ludovisi Veneto

P2-40 Termini

P2-41 Viminale

P2-42 Esquilino

P2-43 Colosseo Colle Oppio

P2-44 Celio

P2-45 San Saba

P2-46 Lungotevere Ansa Barocca

P2-47 Torre Maura

P2-48 Villaggio Olimpico

P2-49 Lucchina – Ottavia

P2-50 Battistini

P2-51 Amba Alagi

P2-52 Sant’Ippolito

P2-53 Province

P2-54 High line Prenestina

P2-55 Romanisti

P2-56 Colli Aniene

P2-57 Colle di Mezzo

P2-58 Casal Bernocchi

P2-59 Gianicolense

P2-60 Valle dell’inferno

P2-61 Degas

P2-62 Parco de Medici

P2-63 Piazza Morelli

P2-64 Etruria

P2-65 Tor Pignattara

P2-66 Beltramelli

P2-67 Casal Bruciato

P2-68 Meucci

P2-69 Bertarelli

P2-70 Collina Lanciani

P2-71 Mura Ardeatine

P2-72 Via di Porta Latina

P2-73 Acquedotto Paolo

P2-74 Corso Italia

P2-75 Casal Brunori

P2-76 Primavalle

P2-77 Balduina

MAGGIO 2019

11. SVILUPPO DI SISTEMI DI MOBILITÀ CICLISTICA

SCENARIO DI PIANO – DEFINITIVO

C2-01 Prolungamento Pista Nomentana a Stazione Termini +

aggancio piazza di Porta San Lorenzo

C2-02 Via Tiburtina (da Stazione Tiburtina a Santa Maria del

Soccorso)

C2-03 Ciclabile Togliatti (tra Via Collatina e Via Prenestina)

C2-04 Via dei Colli Portuensi

C2-05 Fermata Metro Manzoni – Fermata Metro Furio Camillo

(lungo via E. Filiberto e Via Appia Nuova)

C2-06 Terminal Eur Laurentina – via Vigna Murata (fino a Via S.

Gradi)

C2-07 Terminal Eur Laurentina – Viale Africa – Viale dell’Arte – Tre

Fontane

C2-08 Collegamento da Viale Città d’Europa a Viale America lungo

Viale dei Primati Sportivi

C2-09 Ricucitura Via Frattini – Pista Tevere Sud

C2-10 Da Stazione San Filippo Neri a Stazione La Giustiniana

C2-11 Collegamento Valle Aurelia – Quartiere Prati (attraverso Via

Anastasio II e Via Cipro)

C2-12 Da pista esistente Monte Ciocci (Gemelli) ad aggancio Via

Battistini

C2-13 Tunnel Santa Bibiana

C2-14 Salaria – Prati Fiscali – Via Ugo Ojetti

C2-15 Gregorio VII – Porta Cavalleggeri / Via delle Fornaci.

C2-16 Ciclabile Monte Ciocci Valle Aurelia – Ex-Ponte Ferroviario –

Viale Vaticano

C2-17 Corso Vittorio Emanuele, Anello Botteghe Oscure – Plebiscito

C2-18 Via della Lega Lombarda – Via Catania – Via Morgagni

C2-19 Collegamento Nord in corso di realizzazione di Via Nomentana

da Via Val D’Aosta a Ponte Tazio

C2-20 Via XX Settembre – Largo S. Susanna – Via Vittorio Emanuele

Orlando – Via Nazionale

C2-21 Via Emanuele Filiberto – Piazza Vittorio – Via Torino – L.go S.

Susanna – Via V. Veneto

C2-22 Via Cassia – Stazione La Giustiniana

C2-23 Corso d’Italia

C2-24 Viale Pretoriano

C2-25 Viadotto dei Presidenti – Via Fucini

C2-26 San Basilio – Torraccia – Casal Monastero

C2-27 Via del Mandrione

C2-28 Prolungamento settentrionale ciclabile Monte Ciocci a stazione

San Filippo Neri

C2-29 Viale dei Romanisti

C2-30 Progetto “Diamoci una TorBella Mano”

C2-31 Prolungamento Pista Ciclabile di Via Tuscolana fino alla

stazione Anagnina

C2-32 Collegamento tra C. Colombo e Ponte Spizzichino lungo

Circonvallazione Ostiense

C2-33 Via delle Vigne Nuove – Via Giovanni Conti

C2-34 Via della Bufalotta – Viale Adriatico – Viale Camaro

C2-35 Viale Kant – Via Ugo Ojetti (Via Graf – Via di Casal Boccone)

C2-36 Aguzzano – Valle Aniene

C2-37 Via di Portonaccio

C2-38 Viale Regina Margherita

C2-39 Dorsale Casilina (Metro Termini – GRA)

C2-40 Via di San Paolo del Brasile

C2-41 Via del Corso – Via Flaminia (da Belle Arti a P.zza Venezia)

C2-42 Via Magna Grecia – Via Acaia – Via Cilicia – Viale Marco Polo

C2-43 Via Tuscolana (Fermata Roma Tuscolana – Metro Re di

Roma)

C2-44 Via Togliatti (Largo Santi – Tuscolana)

C2-45 Via Appia Nuova

C2-46 Tangenziale Vigna Murata – Tor Carbone – Viale Appio

Claudio

C2-47 Via Appia Antica

C2-48 Via Gradi – Fosso della Cecchignola – Via dei Bersaglieri – Via

dei Fucilieri – Via di Tor Pagnotta

C2-49 Ricucitura tra la pista ciclabile di Pico della Mirandola e Via C.

Colombo

C2-50 Via di Grotta Perfetta (fino a Via Ardeatina)

C2-51 Dorsale Colombo (intersezione Via Laurentina – Ostia)

C2-52 Viale della Grande Muraglia

C2-53 Viale Sabatini – Via Fiume Bianco – Viale Borghi – Via Garosi –

Via di Valleranello – Via Chiarini – Via Amaldi

C2-54 Sottopasso di via Drei

C2-55 EUR – Tor De Cenci

C2-56 Via Carlo Levi – Via Laurentina – Fosso della Cecchignola

C2-57 Riconnessione Tevere – Tor Pagnotta

C2-58 Tor Pagnotta – Fonte Laurentina

C2-59 Circonvallazione Gianicolense

C2-60 Via Aurelia (Metro Cornelia – GRA)

C2-61 Via di Boccea – Via Bonifazi (Metro Cornelia – Metro Battistini)

C2-62 Via di Torre Rossa – Via della Pisana

C2-63 Via del Mare (GRA) – Parco Leonardo

C2-64 Lungomare Toscanelli

C2-65 Via di Piana Bella – Via dei Romagnoli

C2-66 Infernetto – Casal Palocco (fino a Viale dei Romagnoli)

C2-67 Ricucitura Tevere Sud – Torrino (Parco dei Fumetti)

C2-68 Vitinia – Tor De’ Cenci

C2-69 Parte del Progetto “Parco Lineare dell’Antica Via Collatini da

Porta Maggiore a Gabii”

C2-70 Collegamento Garbatella – Marconi

C2-71 Dorsale Tiburtina (Metro S.M. Soccorso – Confine Comunale)

C2-72 Via Latina – Piramide lungo le mura

C2-73 Ponte Ciclabile da Via Valsolda a Viale Tirreno

C2-74 Via Pasinetti – Via Zavattini

C2-75 Via dell’Acqua Bullicante

C2-76 Litoranea Ostia – Torvaianica

C2-77 Castel Fusano – Litoranea (Stabilimenti Balneari Cancelli)

C2-78 Castel Fusano – Tevere

C2-79 Dorsale Casilina (GRA-Torre Angela)

C2-80 Ciclodromo Funzionale

12. SVILUPPO DI SISTEMI DI MOBILITÀ CICLISTICA

SCENARIO TENDENZIALE – DEFINITIVO

C3-01 Corridoio Ostiense

C3-02 Corridoi parco di Veio corso Francia

C3-03 Corridoio villa Panphili dorsale Tevere

C3-04 Completamento del corridoio Marcigliana Porta Pia

C3-05 Compl corridoio parco dell’Aniene San Lorenzo

C3-06 Compl corridoio Montesacro alto Aniene

C3-07 Corridoio Roma Sud

C3-08 Completamento del corridoio Tuscolano

C3-09 Completamento dei corridoi Prenestina Casilina

C3-10 Tangenziale Roma est

C3-11 Completamento corridoio via Anagnina-via Tuscolana

C3-12 Completamento del corridoio nord est

C3-13 Completamento del corridoio via Aurelia

C3-14 Corridoio Aurelia villa Doria Pamphili

C3-15 Corridoio Aniene

GIUGNO 2019

13. RETE VIARIA, NODI E PARCHEGGI DI SCAMBIO

SCENARIO DI PIANO

V2-01 PRU Palmarola – Selva Candida O.P. n° 1- Realizzazione strada di collegamento viario tra via Esperia Sperani – via Casorezzo

V2-02 Collegamento diretto via Prati Fiscali – via Olimpica

V2-03 PRU San Basilio O.P. n° 2 – Realizzazione asse viario parallelo a via di Casale di S. Basilio

V2-04 Raddoppio di via Pineta Sacchetti da via di Forte Braschi a piazza dei Giureconsulti

V2-05 Adeguamento svincolo A24 – Circonvallazione Tiburtina

V2-06 Realizzazione sottopasso via Gregorio XI – via Licio Giorgieri

V2-07 PRU Tor Bella Monaca O.P. n° l – Sottopasso GRA e complanari tra via Casilina e svincolo Tor Bella Monaca (lI lotto)

V2-08 Realizzazione svincolo degli Oceani

V2-09 Unificazione via Ostiense-via del Mare da viale Marconi al GRA

V2-10 Realizzazione Ponte di Dragona

V2-11 Realizzazione complanari via Cristoforo Colombo

V2-12 Realizzazione sottopasso via C. Colombo – via di Acilia

V2-13 Realizzazione sottopasso via C. Colombo – via Pindaro/Wolf Ferrari

V2-14 Adeguamento del nodo di scambio di Settebagni

V2-15 Realizzazione nodo di scambio di Settebagni – GRA

V2-16 Realizzazione parcheggio di scambio Porta di Roma

V2-17 Realizzazione parcheggio di scambio Casale Nei

V2-18 Realizzazione parcheggio di scambio Mercato

V2-19 Realizzazione nodo di scambio Ojetti

V2-20 Realizzazione nodo di scambio Casal Monastero

V2-21 Realizzazione nodo di scambio Tor di Quinto

V2-22 Realizzazione parcheggio di scambio Farnesina

V2-23 Realizzazione parcheggio di scambio Casalotti-GRA

V2-24 Realizzazione parcheggio di scambio Collina delle Muse

V2-25 Realizzazione parcheggio di scambio Torrevecchia

V2-26 Adeguamento parcheggio di scambio Cornelia

V2-27 Realizzazione nodo di scambio Massimina

V2-28 Realizzazione parcheggio di scambio Roma Aurelia

V2-29 Realizzazione nodo di scambio Marconi

V2-30 Realizzazione parcheggio di scambio Villa Bonelli

V2-31 Realizzazione parcheggio di scambio Selinunte/Porta Furba

V2-32 Realizzazione parcheggio di scambio Capannelle e viabilità di collegamento GRA – stazione Capannelle

V2-33 Realizzazione nodo di scambio Statuario

V2-34 Realizzazione parcheggio di scambio Banca d’Italia

V2-35 Realizzazione nodo di scambio Tor di Valle

V2-36 Realizzazione parcheggio di scambio Casal Brunori

V2-37 Realizzazione parcheggio di scambio Tor de’ Cenci

V2-38 Adeguamento parcheggio di scambio Colle Mattia

FEBBRAIO 2019

14. RETE VIARIA, NODI E PARCHEGGI DI SCAMBIO

SCENARIO TENDENZIALE

V3-01 Realizzazione raddoppio di via Trionfale

V3-02 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Casal del

Marmo – via Trionfale

V3-03 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Triofale bis –

via Giuseppe Barellai

V3-04 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Paolo Rosi –

via Casal del Marmo

V3-05 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via dei Dumas –

via Boccea

V3-06 Realizzazione sottopasso via dei Prati Fiscali – largo

Valtournanche

V3-07 Realizzazione nuova viabilità di collegamento viale Palmiro

Togliatti – Bufalotta (Passante a nord – est)

V3-08 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Ave Ninchi –

via Nomentana

V3-09 Realizzazione nuova viabilità interna al Programma di

Recupero Urbano ex. Art.11 L. 493/93 San Basilio

V3-10 Realizzazione controstrade GRA tra gli svincoli via Belmonte in

Sabina – via Tiburtina

V3-11 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Giuseppe

Cappi – via Monrovalle

V3-12 Realizzazione nuova viabilità via Tiburtina – effetto raddoppio

V3-13 Realizzazione nuova viabilità località Case Rosse

V3-14 Realizzazione nuova viabilità di via Longoni tratto via Collatina –

Autostrada A 24

V3-15 Adeguamento di via Prenestina nel tratto da via Prenestina Bis

all’intersezione con viale Palmiro Togliatti

V3-16 Realizzazione nuova viabilità di collegamento Circonvallazione

Tiburtina – via Castrense (passante di San Lorenzo),

demolizione soprelevata, riqualificazione di via dello Scalo San

Lorenzo e relizzazione nuova viabilità di collegamento Largo

Passamonti – via Tiburtina

V3-17 Realizzazione del completamento a sud della NCI

V3-18 Realizzazione sottopasso ferroviario di collegamento via degli

Angeli – via Umbertide

V3-19 Realizzazione via Gabina

V3-20 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Borghesiana –

via di Vermicino

V3-21 Realizzazione nuova viabilità di penetrazione dell’Autostrada

A1 Roma – Napoli

V3-22 Adeguamento svincolo GRA – via Casilina

V3-23 Adeguamento svincolo GRA – A1 Roma Napoli

V3-24 Adeguamento svincolo GRA – via Tuscolana

V3-25 Adeguamento svincolo GRA – via Anagnina

V3-26 Realizzazione sottopasso via Appia Antica

V3-27 Realizzazione sottopasso degli Acquedotti tra viale Palmiro

Togliatti e via Appia Nuova

V3-28 Realizzazione sottopasso ferroviario e nuova viabilità di via del

Quadraro

V3-29 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Tuscolana –

via delle Capannelle e adeguamento via Lucrezia Romana

V3-30 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Anagnina –

via Appia Nuova e adeguamento dei tratti di viabilità esistenti

V3-31 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Schiavonetti –

via Anagnina

V3-32 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via della

Cecchignola – via Ardeatina

V3-33 Realizzazione nuova viabilità di collegamento sottopasso Appia

Antica – via del Tintoretto

V3-34 Realizzazione complanari GRA nel tratto Roma Fiumicinosvincolo

Ardeatina

V3-35 Adeguamento svincolo GRA – via Ostiense via del Mare

V3-36 Adeguamento svincolo GRA – via Cristoforo Colombo

V3-37 Adeguamento svincolo GRA – via Pontina

V3-38 Adeguamento svincolo GRA – via Laurentina

V3-39 Adeguamento svincolo GRA – via Ardeatina

V3-40 Realizzazione nuova viabilità di collegamento complanari GRAPrato

Smeraldo

V3-41 Realizzazione nuovi Lungotevere da ponte Sublicio a ponte

Marconi e nuovo ponte sul Tevere in prosecuzione della

Circonvallazione Ostiense, denominato ponte Fermi

V3-42 Realizzazione Lungotevere Dante e nuovo ponte sul Tevere

denominato ponte di Santa Passera

V3-43 Adeguamento e unificazione delle due viabilità di via Ostiense e

via del Mare

V3-44 Realizzazione nuova viabilità di via del Fosso di Dragoncello

V3-45 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Candido – via

Torcegno

V3-46 Realizzazione sovrappasso ferroviario di collegamento tra via

dei Rostri e via Mar Caspio

V3-47 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Alvaro del

Portillo – via Laurentina

V3-48 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via di Trigoria –

via Laurentina

V3-49 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via della

Magliana – controstrade autostrada A91 Roma – Fiumicino

V3-50 Realizzazione nuova viabilità di collegamento via Sarnico – via

Albizzati

V3-51 Completamento viabilità di collegamento controstrade A91

Roma Fiumicino – nuova Fiera di Roma

V3-52 Realizzazione nuovo svincolo GRA – via Portuense

V3-53 Adeguamento nodo di scambio La Storta

V3-54 Adeguamento parcheggio di scambio La Giustiniana

V3-55 Adeguamento nodo di scambio Ipogeo degli Ottavi

V3-56 Adeguamento nodo di scambio Saxa Rubra

V3-57 Realizzazione nodo di scambio Salario-Prati Fiscali

V3-58 Realizzazione nodo di scambio Ojetti

V3-59 Realizzazione nodo di scambio Setteville

V3-60 Realizzazione parcheggio di scambio Bembo

V3-61 Realizzazione nodo di scambio Aurelia

V3-62 Adeguamento parcheggio di scambio Vitinia

V3-63 Adeguamento nodo di scambio Lido Centro

V3-64 Realizzazione nodo di scambio Castel di Leva

V3-65 Adeguamento parcheggio di scambio Ciampino

V3-66 Adeguamento parcheggio di scambio Marino

V3-67 Realizzazione nodo di scambio Tor Vergata

(dal sito di Roma Capitale)

PUMS – VAS

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Roma Capitale (PUMS) è un piano strategico che orienta la mobilità in senso sostenibile con un orizzonte temporale di breve, medio e lungo periodo. È stato redatto nel rispetto delle Linee Guida per i Piani Urbani di Mobilità Sostenibile di cui al Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 4 agosto 2017. Parte integrante del PUMS è il Rapporto Ambientale, elemento indispensabile per la procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS).

Il PUMS è stato approvato dalla Giunta Capitolina con la Delibera n. 46 del 18 marzo 2019 che nomina Responsabile del procedimento il Direttore del Dipartimento Mobilità e Trasporti -al quale spetta il compito di coordinare l’adozione degli atti conseguenti e successivi per dare attuazione al Piano in collaborazione con la Città Metropolitana- e dà mandato al Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica di avviare la procedura di ValutazioneAmbientale Strategica (VAS) inviando il Piano alla Regione Lazio che è l’Autorità competente in materia.

Sulla base di un Rapporto Preliminare sui possibili impatti ambientali significativi derivanti dall’attuazione del piano, Roma Capitale e la Regione Lazio hanno aperto una consultazione con i Soggetti Competenti in Materia Ambientale -cioè le pubbliche amministrazioni e gli enti pubblici che per le loro specifiche competenze o responsabilità in campo ambientale possono essere interessate agli impatti sull’ambiente dovuti all’attuazione dei piani, programmi o progetti- per definire la portata ed il livello di dettaglio delle informazioni da includere nel Rapporto Ambientale.

Il PUMS è stato inoltre oggetto di un percorso partecipativo, avviato secondo quanto previsto dal decreto MIT del 4 agosto 2017 “Linee guida nazionali per la redazione dei PUMS” e dal “Regolamento di partecipazione dei cittadini alla trasformazione urbana” di Roma Capitale, che si è concluso il 20 maggio 2019.

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Roma Capitale è stato infine adottato dall’Assemblea Capitolina con la Delibera n. 60 del 2 agosto 2019 e quindi trasmesso alla Regione Lazio per la prosecuzione della procedura di Valutazione Ambientale Strategica, insieme al Rapporto Ambientale e una sintesi non tecnica dello stesso, con pubblicazione sul BURL n. 93 della Regione Lazio.

alcuni suggerimenti postati sulla piattaforma di consultazione del PUMS nel novembre 2017

scarica La Delibera n. 46 del 18 marzo 2019 (adozione PUMS della Giunta Raggi) scarica

60 02/08/2019 DIPARTIMENTO MOBILITA’ E TRASPORTI

Adozione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Roma Capitale.
(Protocollo N. 19773 del 27/06/2019)
scarica Deliberazione Assemblea Capitolina n. 60-2019Allegati (incompleti, consultare il sito di Roma Capitale per scaricare i documenti più pesanti: sezione atti e regolamenti, ricerca delibere Assemblea capitolina)PUMS ROMA vol 1  PUMS Roma vol. 2- scaricaDocumento partecipazione PUMS scarica

PUMS Roma  1 conintegrazione  della pubblicazione della deliberazione, inviata all’Albo Pretorio di Roma Capitale il 5 settembre 2019, con l’inserimento dell’allegato mancante denominato “Roma Piano Urbano della Mobilità Sostenibile Documento di Piano – Volume 1 Quadro conoscitivo ed obiettivi”, parte integrante della deliberazione medesima.

– Documento partecipazione PUMS

Elaborati generali PUMS:
 Deliberazione di Assemblea Capitolina n. 60 del 02.08.2019  (f.to Pdf – Kb 252,10)
 Documento PUMS – volume primo  (f.to Pdf – Mb 38,40) scarica volume primo
 Documento PUMS – volume secondo  (f.to Pdf – Mb 40,97) scarica volume secondo
Documento partecipazione PUMS (f.to Pdf – Mb 78) scarica documento partecipazione
Tavole:
 TAV 5.2.1 – Trasporto Privato – Scenario Riferimento  (f.to Pdf – Mb 4,51)
 TAV 5.2.2 – Trasporto Privato – Scenario Piano  (f.to Pdf – Mb 4,55)
 TAV 5.2.3 – Trasporto Privato – Scenario tendenziale  (f.to Pdf – Mb 8,65)
 TAV. 5.3.1 – TPL – riferimento – feb 2019 – rev 02_190220  (f.to Pdf – Mb 27,14)
 TAV. 5.3.4 – TPL – piano definitivo – mag 2019 – rev 01_190613  (f.to Pdf – Mb 24,12)
 TAV. 5.3.5 – TPL – tendenziale definitivo – mag 2019 – rev 01_190613  (f.to Pdf – Mb 24,14)
 TAV. 5.4.1 – Ciclabilità – riferimento – feb 2019 – rev 03_190228  (f.to Pdf – Mb 12,28)
 TAV. 5.4.2 – Isole Ambientali – riferimento – dic 2018 – rev 01_190220  (f.to Pdf – Mb 12,57)
 TAV. 5.4.4 – Isole Ambientali – piano – dic 2018 – rev 01_190220  (f.to Pdf – Mb 13,32)
 TAV. 5.4.6 – Ciclabilità – piano definitivo – mag 2019 – rev 01_190612  (f.to Pdf – Mb 6,82)
 TAV. 5.4.7 – Ciclabilità – tendenziale definitivo – mag 2019 – rev 01_190531  (f.to Pdf – Mb 13,98)
 TAV. 5.7.1 – Logistica Urbana – riferimento – dic 2018 – rev 01_190220  (f.to Pdf – Mb 13,07)
 TAV. 5.7.2 – Logistica Urbana – piano – dic 2018 – rev 01_190220  (f.to Pdf – Mb 13,07)
 TAV. 6.2.1 – Tavola complessiva – riferimento – feb 2019 – rev 01_190604  (f.to Pdf – Mb 15,44)
 TAV. 6.2.3 – Tavola Complessiva – piano definitivo – mag 2019 – rev 01_190613  (f.to Pdf – Mb 13,03)

Elaborati per procedura V.A.S.:
 Rapporto Ambientale del PUMS  (f.to Pdf – Mb 5,42)
 Sintesi non Tecnica – SNT  (f.to Pdf – Mb 1,87)
 Allegato 1 – Elenco Soggetti con Competenza Ambientale e osservazioni pervenute  (f.to Pdf – Mb 30,59)
 Allegato 2 – Strumenti per la verifica di coerenza esterna  (f.to Pdf – Kb 1.014,40)
 Allegato 3 – Azioni del Pums  (f.to Pdf – Mb 1,22)
 Allegato 4 – Schede di Valutazione  (f.to Pdf – Mb 7,02)
 Allegato 5 – Valutazione d’incidenza  (f.to Pdf – Mb 2,36)
 Allegato 6 – Appendice metodologica valutazioni ambientali  (f.to Pdf – Kb 871,57)
 Allegato 7 – Piano Economico Finanziario  (f.to Pdf – Mb 1,64)

Vedi anche:

PUMS, Piano Urbano Mobilità Sostenibile: il dibattito nei Municipi

PUMS, Piano Urbano Mobilità Sostenibile: il dibattito nei Municipi

Rilanciamo il  video dell’incontro del 27 marzo 2019 con i cittadini e  le istituzioni del I e II Municipio, con i link agli altri video che man mano sono pubblicati…

Redazione -3 Aprile 20191 CommentoContinua#

Chiusa la consultazione on line sul PUMS. Ma la responsabilità delle decisioni deve restare all’Amministrazione

Chiusa la consultazione on line sul PUMS. Ma la responsabilità delle decisioni deve restare all’Amministrazione

Il Comune ha pubblicato una sintesi dei risultati  della consultazione del PUMS  -Piano Urbano della Mobilità Sostenibile -, a cui hanno partecipato migliaia di cittadini presentando oltre 4 mila proposte.…

Redazione -15 Maggio 2018Nessun CommentoContinua#

PUMS (Piano Urbano Mobilità Sostenibile): ma l’Europa è molto lontana…

PUMS (Piano Urbano Mobilità Sostenibile): ma l’Europa è molto lontana…

Continuano gli incontri nei Municipi sul PUMS,  lanciato dall’Assessora a Roma  in Movimento qualche settimana fa con una piattaforma interattiva dedicata, www.pumsroma.it, dove i cittadini possono inserire  proposte  per la…

Redazione -9 Novembre 2017Nessun CommentoContinua#

Si apre ai cittadini il PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile)

Si apre ai cittadini il PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile)

Pubblichiamo l’annuncio sul portale di Roma Capitale dell’avvio della consultazione della cittadinanza  sul nuovo PUMS  Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS). Per partecipare  i  cittadini  potranno  interagire con la piattaforma…

Redazione -18 Settembre 2017Nessun CommentoContinua#

3 Responses to Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile adottato (2019) che andrà al voto dell’Assemblea capitolina (2022).

  1. Pingback: Quadruplicamento tratta ferroviaria Ciampino-Casilina, rifacciamo le stesse domande al Presidente Laddaga |

  2. Pingback: Quadruplicamento delle Fl6 e Fl4: errare è umano, persistere è diabolico |

  3. Pingback: PUMS: sosteniamo le proposte di RRR e Metrovia con qualche osservazione |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *