Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Diario PTPR: la discussione in Consiglio regionale e fuori

regione cosniglio ptprCarteinregola ha seguito la discussione e l’approvazione del Piano Territoriale Paesaggistico Regionale, anche per seguire l’esito delle sue richieste, rilanciate come emendamento da alcuni  di consiglieri di maggioranza e opposizione. In questa pagina inseriamo un diario dei principali avvenimenti collegati all’approvazione del PTPR e  il resoconto stenografico pubblicato  dal sito del Consiglio regionale (insieme ai nostri comunicati,  articoli,  dichiarazioni e prese di posizione di soggetti interessati a vario titolo)
> Vai a Ecco perchè siamo andati in Consiglio regionale per difendere la tutela del Paesaggio
Qui la pagina You tube della Regione Lazio con lo streaming del Consiglio (non sono più presenti i video delle sedute di2l 1/2 agosto, nè delle sedute precedenti)

> a questa pagina del sito della Regione Lazio l’iter della Proposta di Deliberazione consiliare n.4 del 26 gennaio 2019 (atto approvato il 2 agosto 2019, non ancora pubblicato il 3 agosto) http://atticrl.regione.lazio.it/proposteDeliberazione_dettaglio.aspx?id=26

(aggiornato al 8 agosto ore 10)

DIARIO – IN AGGIORNAMENTO

7 agosto 2019

In Consiglio regionale vengono discussi gli Ordini del Giorno non votati la notte del 1 agosto. Polemiche tra  centrodestra e Cinquestelle, sulla poca incisività nell’opposizione al PTPR (Vedi anche  Vas Roma: Colpo di coda del dibattito sul PTPR con indecorosi scambi di accuse che hanno fatto conoscere i retroscena sul modo in cui è stato approvato il Piano)

Alla fine il Consiglio Regionale ha approvato dodici ordini del giorno collegati al Piano territoriale paesistico regionale. Scarica il resoconto stenografico XI_seduta_n_038_4_del_07_08_19 (completa)

Un articolo di Luca Teolato su Il Fatto Quotidiano analizza i punti più controversi del PTPR approvato e annuncia che l’Ufficio stampa del Mibac ha comunicato l’intenzione del Ministero di impugnare il PTPR davanti alla Corte Costituzionale (Vedi Il fatto Regione Lazio, il Piano paesaggistico apre a nuovo cemento, anche sulle spiagge. Il Mibac: “Non condiviso, lo impugniamo”)

5 agosto 2019

Su La Repubblica, in un’intervista l’Assessore Valeriani fa alcune affermazioni sulla mancata tutela del Centro storico e di alcuni quartieri della Città storica da parte del PTPR che non ci sembrano corrispondere al contenuto del testo approvato e alle sue implicazioni:  sarà nostra cura scrivere al quotidiano e all’Assessore chiedendo precisazioni più puntuali e trasparenti. Noi   abbiamo già avanzato alcune considerazioni sulla versione del comma inserito nel maxi emendamento  che ci è giunta informalmente la notte dell’approvazione  (> vedi Tutela Centro storico: il comma dell’Assessore Valeriani non cambia nulla) e che vorremmo che fosse pubblicata integralmente con la trasparenza che ci aspettiamo dalla Giunta e dal Consiglio Regionale.

Non appena il PTPR approvato sarà pubblicato sul sito della Regione Lazio, Carteinregola appronterà un dossier con tutti i punti più controversi, a partire dalla esclusione del centro della Capitale dalle tutele paesaggistiche previste per gli altri Comuni del Lazio, chiedendo risposte anche al Comune di Roma e al Mibact, che secondo le  dichiarazioni di Valeriani riportate da più articoli, avrebbro esplcitamente richiesto l’esclusione della Capitale.

Iniziativa che, se fosse confermata, ci sembrerebbe assai grave e anche in contrasto con il Tavolo per la salvaguardia portato avanti fin dal maggio 2018 dall’Assessorato all’Urbanistica di Roma Capitale, la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e la Regione Lazio.

4 agosto 2019

Tavoli, vincoli e paradossi. Parte una procedura per la tutela dei villini. Ma non dal Piano Paesaggistico Regionale)

Il Manifesto 4 agosto 2019  A Roma prima il partito degli immobiliaristi di Enzo Scandurra Paesaggio. La regione Lazio ha approvato il piano per la tutela del patrimonio dei centri storici. Sarà così per i piccoli comuni ma non per Roma, dove resta il rischio della speculazione. Vedi il caso Terme di Caracalla

3 agosto 2019

RASSEGNA STAMPA di Carteinregola e associazioni

La Repubblica, 3 agosto 2019 “Tutela del paesaggio, sì al Piano. Bonisoli: “Approvato a mia insaputa – critiche e applausi per la decisione della Regione. E ora il Mibac potrebbe impugnarla” di Cecilia Gentile

2 agosto 2019

IN AGGIORNAMENTO

alle 5.45 è approvato il PTPR nella versione del Maxi emendamento della Giunta Regionale

scarica il resoconto stenografico della XI_seduta_n_038_3_del_01_08_19 PTPR (completo)

> vedi il nostro articolo Tutela Centro storico: la proposta dell’Assessore Valeriani non cambia nulla TUTTO RESTA ESATTAMENTE COME PRIMA

Riceviamo dal consigliere Ghera (Fratelli d’Italia) un ODG, inerente l’architettura razionalista e liberty, approvato in Consiglio (scarica PTPR SUB EMENDAMENTO D06 Ghera)

RASSEGNA STAMPA di Carteinregola e associazioni

Roma Today, 1 agosto 2019 Piano paesistico del Lazio, all’alba arriva l’approvazione: “Si chiude un iter iniziato 20 anni fa” Il via libera è arrivato al termine di una maratona di tre giorni

2 agosto AgCult Roma, Comitati di quartiere a Bonisoli: garantire nel Ptpr la salvaguardia della città storica

GLI ALTRI COMMENTI

dichairazione ance lazio ptpr da daily newsLe dichairazioni del Presidente di ACER Lazio: Posso affermare che da questo punto di vista- aggiunge- alcune indicazioni da noi fornite sono state ritenute valide e costruttive e quindi recepite favorevolmente-

Il Coordinatore di OICE Lazio dichiara che “L’approvazione è avvenuta con un maxi emendamento che nei contenuti recepisce la posizione OICE… tesa alla promozione della rigenerazione urbana attraverso “l’inserimento degli interventi previsti dalla legge regionale 7/2017″

 

dal sito oice lazio PTPR Schermata 2019-08-03 alle 15.49.33_______________________________________________________________________

3 giorno, 1/2 agosto 2019

Diario del Consiglio:

Scarica il resconto della seduta XI_seduta_n_038_3_del_01_08_19 PTPR (completo)

Il 1 agosto, dopo un’ora circa di dibattito la mattina, la seduta è stata sospesa, per discussioni interne soprattutto alla maggioranza. Dopo una serie di rinvii, la seduta è stata riaperta solo a mezzanotte circa. Ci risulta che la lunga discussione avesse per oggetto il maxiemendamento, cioè il testo definitivo del provvedimento (in questo caso il PTPR) che la Giunta, nella persona dell’Assessore, ha il potere di modificare, escludendo o accogliendo gli emendamenti dei consiglieri (le modifiche proposte da maggioranza e opposizione ), testo che viene poi sottoposto al voto finale del Consiglio (che lo può solo approvare in blocco o respingere in blocco). Ci risulta che nel corso della discussione siano state stilate varie versioni, giungendo alla quarta.

Con la presentazione del maxi emendamento, tutti gli emendamenti proposti non ancora discussi sono venuti o a cadere. In questo caso dei 2600 emendamenti presentati, ne sono stati sottoposti al voto solo una piccola parte (alcuni sono stati recepiti, altri bocciati).

Il maxiemendamento è quindi stato poi illustrato dall’Assessore Valeriani alle 3.20 del mattino. I consiglieri hanno avuto solo copie cartacee e meno di un’ora per leggere e capire le modifiche ulteriormente introdotte, e 5′ ciascuno per chiedere chairimenti all’assessore. Sono stati discussi e votati alcuni Ordini del Giorno, che hanno solo un valore esortativo – “invito alla Giunta a impegnarsi affinchè…”- poichè non hanno nessuna diretta conseguenza sul provvedimento adottato (hanno quindi un valore puramente “politico/diplomatico”). Alla fine,  in poco più di due ore dalla presentazione del maxiemendamento, alle 5.45 è stato messo al voto, e approvato a maggioranza.

RASSEGNA STAMPA di carteinregola e associazioni

Carteinregola ha scritto al Direttore di Il Fatto quotidiano, in seguito alla replica dell’assessore regionale all’urbanistica MassimilianoValeriani all’ articolo di #TomasoMontanari sul quotidiano il 29 luglio. Pubblichiamo la versione con i riferimenti citati della lettera pubblicata oggi 1 agosto 2019 (> vai alla pagina)

Il Manifesto Con il Pd, alla regione Lazio prove di autonomia differenziata di Enzo Scandurra

_______________________________________________________________________

31 luglio 2019
[Consiglio regionale straordinario Discussione ODG Sanità del Lazio]
Il consiglio del I municipio  approva una mozione di Sinistra per Roma  che chiede l’inserimento del Centro Storico nel Piano Territoriale Paesaggistico Regionale  in discussione al consiglio regionale Scarica la mozione Mozione n 46 del 31 luglio 2019 Piano territoriale Paesaggistico Regionale
_______________________________________________________________________
2 giorno, 30 luglio 2019
Diario del Consiglio:
 Conclusa la discussione generale, l’Aula ha esaminato 130 emendamenti dei 2618 presentati.
L’Associazione Territorio Roma, già promotrice di un incontro sul Piano Territoriale Paesaggistico Regionale con i consiglieri regionali, tecnici e rappresentanti istituzionali organizzato dalle “forze produttive”, il 25 gennaio 2019, nel corso del quale aveva presentato le richieste firmate da varie categorie, tra le quali costruttori e imprese edili, piccole e medie imprese, Confagricoltura, Federalberghi, FederCamping, Consorzi di Auto Recupero delle Periferie, Associazione Impianti Sport E Fitness etc* invia di nuovo una lettera con alcune perentorie richieste all’Assessore Massimiliano Valeriani e ai Consiglieri Regionali
(vedi PTPR: ecco cosa chiedono le “categorie produttive” all’assessore Valeriani e ai Consiglieri regionali)
RASSEGNA STAMPA di carteinregola e associazioni
La Repubblica 30 luglio 2019 McDonald’s con vista su Caracalla e il vincolo (del ’56) dimenticato di Arianna Di Cori e Salvatore Giuffrida
_______________________________________________________________________

1 giorno, 29 luglio 2019

Diario del Consiglio:

Resoconto della Seduta del 29 luglio , con la presentazione del PTPR dell’Assessore all’urbanistica Valeriani e i primi interventi della discussione generale: > Vai alla pagina con i primi interventi del 29 luglio scarica il Resoconto stenografico – seduta n. 38 del 29 luglio 2019 consiglio Lazio PTPR XI_seduta_n_038_1_del_29_07_19

 Inizia la discussione del PTPR in Consiglio:Carteinregola è presente alla seduta; le sue richieste (1) sono state sottoscritte da: Italia Nostra Roma, Associazione Bianchi Bandinelli, FAI Lazio, Salviamo il paesaggio Roma e Lazio, VAS (Verde Ambiente e Società) Roma, Coordinamento Residenti Città Storica, Comitato Mura Latine, Associazione 150 anni Roma, Comitato Salviamo Villa Paolina di Mallinckrodt, Comitato per la Bellezza, Comitato Piazza Caprera, a cui si aggiunge Legambiente (2) , mentre Cittadinanzattiva Lazio ha diramato un proprio comunicato (2)

Carteinregola e altre associazioni e comitati vanno alla Pisana per sostenere due richieste:

  • 1) che anche il centro storico di Roma, e i tessuti novecenteschi messi a rischio dal Piano casa e dalla Legge della rigerazione urbana della Regione, siano sottoposti a tutela paesaggistica come gli altri comuni del Lazio
  • 2) che vengano annullati i 9 emendamenti che, a 15 giorni dal voto in Consiglio, hanno cancellato anni di copianificazione con il Ministero dei Beni culturali, riportando il PTPR al 2007

29 luglio Tutela paesaggistica per Roma: l’Assessore Montuori batte un colpo

RASSEGNA STAMPA di carteinregola e associazioni

La stampa PTPR 29 luglio 2019Il Fatto quotidiano 29 luglio 2019 Roma, Regione pronta ad approvare piano per la tutela del paesaggio: ma non include il centro storico. M5S: “Modificate il testo” di Luca Teolato

La Stampa 29 luglio 2019 Roma senza tutele: è patrimonio dell’umanità ma non ha vincoli reali che la proteggono di Luisa Mosello

Il Fatto quotidiano 29 luglio 2019 Roma, il blitz di Zingaretti è una resa ai palazzinari di Tomaso Montanari (> leggi l’articolo su Emergenza Cultura)

24 luglio si chiudono i termini per presentare emendamenti: la nostra proposta di emendamento, in parte modificata è presentata da alcuni consiglieri di maggioranza, Ciani del Centro Solidale – Demo. S, Bonafoni della Lista civica Zingaretti, Capriccioli di + Europa Radicali, Leonori del Pd e dal M5S

Questo il testo dell’emendamento:

Dopo il comma 17 dell’articolo 43 “allegato 02 01 Norme PTPR proposte per l’approvazione” è aggiunto il seguente:
18. sino all’approvazione delle specifiche prescrizioni di tutela di cui al comma 17, l’insediamento urbano storico del Comune di Roma è sottoposto alle prescrizioni di tutela paesaggistica del presente articolo, sia nelle aree interne alle mura del centro storico monumentale, come individuato negli elaborati prescrittivi TAV A 24 e TAV B 24 del presente Piano, sia nelle aree di cui agli ambiti T5 e T7, rispettivamente Art. 30 e 32 delle Norme Tecniche del PRG, inerenti la Città storica che individuano l’edilizia puntiforme otto-novecentesca dei vllini e della città giardino
_________________________________________________________________

24 luglio 2019

Carteinregola invia una lettera ai consiglieri regionali Piano Territoriale Paesaggistico Regionale del Lazio: le richieste di Carteinregola

Stefano Fassina, deputato di Liberi e Uguali e consigliere capitolino di Sinistra per Roma deposita un’interpellanza al Ministro Bonisoli (n. 2-00471)

22 luglio 2019: Carteinregola invia una lettera con una serie di domande sui punti più controversi: Piano Territoriale Paesaggistico Regionale del Lazio: è ancora peggio

22 luglio 2019  sul sito del Comune appare a la notizia del 15 luglio 2019 della pubblicazione  (Repertorio n. 2019/22352) sull’Albo Pretorio della  “Proposta  di dichiarazione di notevole interesse pubblico del complesso urbano, rappresentativo dell’idea di “Città Giardino”, all’interno dei quartieri Nomentano e Trieste della Città di Roma”, ai sensi dell’art. 136, comma 1, lett. c)  del D. Lgs. 42/2004 ss.mm.ii. (si tratta della prima tranche di una serie di propste di vincolo presnetate in conferenza stampa  indetta dal Ministero per i Beni e le attività culturali  Soprintendenza speciale di Roma Archeologia Belle Arti e Paesaggio, che si intitolava  Strategie di salvaguardia del Paesaggio urbano del 17 gennaio 2019 e frutto di un tavolo tra Mibac, Comune  di Roma e Regione Lazio partito nel maggio 2018 (vedi la Soprintendenza presenta un nuovo vincolo per salvaguardare il paesaggio urbano) > vedi il nostro articolo del 4 agosto 2019 Tavoli, vincoli e paradossi. Parte una procedura per la tutela dei villini. Ma non dal Piano Paesaggistico Regionale)

Rassegna stampa

La Repubblica 22 luglio 2019 Centro storico di Roma senza vincoli regionali, ambientalisti in rivolta di Paolo Boccacci (solo sull’edizione cartacea)

Roma Today 19 luglio 2019 Regione, dopo 12 anni il Piano paesistico arriva in Consiglio: “Ma il centro storico di Roma resta senza tutele” Un articolo esclude l’area Unesco. Cacciatore (M5S): “Pronti a dare battaglia”. Carte in regola: “Tuteliamo il centro da modifiche irrimediabili” di Ylenia Sina https://www.romatoday.it/politica/piano-territoriale-paeasistico-regionale-lazio-informazioni.html

Nella lettera viene cheisto ai consiglieri e all’assessore Valeriani di inserire nel PTPR in approvazione il seguente emendamento:

L’Emendamento richiesto da Carteinregola

All’articolo 43 il comma 17 (15 nel PTPR adottato) è sostituito dal seguente:
“L’insediamento urbano storico del Comune di Roma è sottoposto alle prescrizioni di tutela paesaggistica del presente articolo sia nelle aree interne alle mura del centro storico monumentale, come individuato negli elaborati prescrittivi Tav. A 24 e Tav. B 24 del presente Piano, sia nelle aree di cui agli ambiti T5 e T7, rispettivamente art. 30 e 32 delle Norme tecniche del PRG, inerenti la Città storica che individuano l’edilizia puntiforme otto-novecentesca dei villini e della città giardino.

_____________________________________________________________
NOTE
*ANCE, Aniem (Ass Naz Imprese edili), Federlazio, Confagricoltura, Aic, Oice Lazio, Territorio Roma, Federalberghi, Faita Federcamping, Arel, Associazione Architetti e Professionisti, Coordinamento Parchi , Coordinamento Consorzi di Auto Recupero delle Periferie, Associazione Impianti Sport E Fitness, Associazione Agricoltori Dei Parchi.

Share This Post